X

5 modelli di Kit Car dal Regno Unito, una meglio dell’altra!

Ogni volta che incrocio una news, una foto, un articolo sulle kit cars inglesi mi formicola il conto in banca. 🙂
La voglia di costruire con le mie manine un’auto veloce e divertente da guidare in strada come in pista è tantissima! Le auto che nascono da questi kit di costruzione sono maneggevoli, leggerissime (peso intorno ai 500 kg) e quindi capaci di sviluppare un rapporto peso/potenza incredibile, anche se con motori da utilitaria o da moto!
La sfida e la soddisfazione massima sarebbe riuscire a creare una Kit Car in una versione elettrica omologata per circolare in strada. Attualmente però la situazione normativa è in via di sviluppo, costo sui prossimi 12-24 mesi perchè sia fatta chiarezza a livello europeo.

Ecco perchè voglio condividere con i lettori del blog Guido Elettrico i 5 modelli di kitcar che, oggi, sono in cima alla lista delle “auto in kit” che potrei acquistare nell’immediato futuro, le auto che “danno tanto con poco”… dove POCO è inteso come denaro e TANTO come emozioni (che arrivano però solo dopo TANTO lavoro di meccanica, pazienza, tempo, dedizione).
Unico vincolo attuale è la mancanza di un box che ospiti i pezzi prima e l’auto in costruzione poi… senza contare l’omologazione che in Italia è un DRAMMA!

  1. SDR Sportscars V-storm.
    E’ una cosiddetta “exo car” molto simile alla più conosciuta Ariel Atom (ricordate forse la prova anche in pista che ne fece Jeremy in Top Gear?), kit car che mi ha affascinato per la sua semplicità estetica proprio come la X-Bow della KTM e che però, come questa, non è venduta in kit di montaggio (chiavi in mano possiamo averla comunque per circa 45.000€). La V-storm ha la particolarità di avere ben 3 posti, con il pilota al centro, pesare meno di 500 kg e come motori accettare quelli di alcune moto: Aprilia RSV 1000 e Kawasaki ZW10. Chiavi in mano si può avere in UK per circa 16.000€ (con motore Aprilia)
  2. MEV Sonic7 (Mills Extreme Vehicles Ltd).
    Simile alla V-strom, ha in più qualche sovrastruttura “coprente”, dei pannelli in vetroresina che le donano una migliore penetrazione aerodinamica e soprattutto la possibilità di essere guidata anche senza casco, grazie al comodo parabrezza optional. Ma sotto al vestito… c’è sempre una Rocket. 🙂
    Prezzo del kit base: circa 8.000€ al quale va aggiunto l’acquisto di una Focus 1.8, la donor car, l’auto donatrice degli “organi” principali, quali il motore, il cambio e svariati altri. Quest’auto in kit di montaggio è entrata nella “rosa” delle candidate grazie al fatto che mia moglie guida una Ford Focus che ormai ha quasi 6 anni sulle spalle… 🙂
  3. MEV Atomic (Mills Extreme Vehicles Ltd).
    Con l’obiettivo di centralizzare le masse… hanno creato una specie di go-kart lungo solo 2,7 metri, quindi con un posto solo, però con il motore di una moto Yamaha R1 (150 cavalli) accanto al pilota, al centro dell’automobile. Non solo, hanno contenuto il peso della Atomic a 334 kg, quindi il rapporto peso/potenza è incredibile… 450 cavalli per tonnellata!!! Il kit di costruzione viene venduto a circa 8.000€. Dovrebbe essere anche disponibile la versione con retromarcia per pochi euro in più e… udite-udite… anche una versione totalmente elettrica!
  4. Marlin 5EXi.
    Piccola, semplice ma comunque dalla linea originale, è una kit car che prevede circa 100 ore di lavoro e come motore un Volkswagen 20 valvole turbo (da 150 a 300 cv), un Rover serie K (da 1.1 a 1.8 litri), serie T da 2.0 litri turbo, oppure ancora un Honda V-TEC, compresi quelli Type R (da 200 a 300 cv).
    Alla fine avremo un’auto a 2 posti dal peso complessivo intorno ai 600 kg (dipende dal motore)… che anche solo con 100 cv ci regala un rapporto peso/potenza di 200 kg per tonnellata, superiore anche ad una Lotus Elise, leggera anch’essa ma non così tanto! Il kit più semplice parte da cica 5000€, ai quali va aggiunto il denaro necessario all’acquisto della “donor car” usata, magari in buono stato.
  5. Ultima Can-Am.
    Il sogno, un’auto sportiva VERA, estrema, una delle auto più veloci del mondo, capace di girare sul circuito di Top Gear più veloce della Ferrari FXX di Michael Schumacher… un’auto dal costo 10 volte superiore!

Nelle prossime settimane cercherò di fare qualche ricerca sulle kit car tedesche, francesi e, magari, italiane (ne dubito).

E se volete approfondire leggendo qualcosa su questo stupendo mondo delle “kit car”:




GuidoElettrico: Guido Elettrico è un uomo qualsiasi, che però vive in una grande città e crede che ci stiamo avvicinando sempre più alla crisi del petrolio e delle fonti energetiche fossili in generale. Ma soprattutto che la mobilità urbana, e non solo, vada ripensata partendo quindi dai veicoli ibridi o completamente elettrici.

View Comments

  • vorrei comprare un modello di queste auto come posso fare io ho il motore della mia vecchia automobile una vw corrado 2000 aspirato posso utillizzarlo su una di queste kitcar grazie.

    • Per comprarla basta cercare nei siti dei produttori, che vendono i kit oppure le auto gia' costruite, anche usate.
      Sull'uso del tuo motore invece non saprei... Non mi pare sia fra quelli che ho visto usare fino ad oggi. Volendolo usare, spazio permettendo, basta creare degli "attacchi" per adattarlo.

  • a me interesserebbe comprare un kitcar, però vorrei trovarne uno a prezzo minore, esistono? e dove posso comprarli?

    • Il riferimento che reputo piu' professionale e' la rivista "complete kitcar", che ha anche un bel sito web con mercatino annesso, e puoi comprare il loro "pacchetto" base che cintiene 3 4 riviste che ti spirgano tutto sulle kit-car, comprese tutte le schede dei kit in cendita oggi. Da non perdere insomma.
      Oppure puoi partire da un paio di forum, sempre in uk.

      La strada piu' semplice, ma perdi il gusto della costruzione, e' comprarne una usata in uk, con tutti i documenti in regola, e portarla in Italia.

  • Salve ,Non ho capito se una volta comprato il kit e la donacar, se si può immatricolare in italia , se si dove posso trovare la procedura ?avete dei riferimenti dei siti che vendono i kit ? grazie

    • Dimenticavo... se non ho ancora una kit car sotto casa è ANCHE perchè, per quanto ne sappia, in Italia non è possibile omologarla una volta costruita.
      Per cui è necessario, in camion, portarla prima al TUV in Germania, per poi farla immatricolare in Italia. Insomma una trafila non da poco... in termini di tempo e costi. Più facile invece comprarne nuova o usata in UK e, se tutti i documenti sono in regola, portarla in Italia e qui immatricolarla "normalmente"

    • Ciao Daniel... il tuo commento mi ha fatto capire che ormai diversi link di questo articolo sono "andati". Purtroppo a parte la Caterham tutti questi produttori di "auto in kit" sono piccoli e cambiano i siti spesso... senza badare troppo a lasciare pagine morte alle spalle.
      Ad esempio la MEV mi sembra ancora attiva (http://www.mevltd.co.uk) , così come la Marlin (www.marlinsportscars.co.uk) e la Ultima (che rimane ancora oggi fra le più apprezzate in pista, e costose (http://www.ultimasports.co.uk)
      Poi c'è la Caterham: http://uk.caterhamcars.com
      e alla fine qualche spunto utile si può sempre prendere dalle kit cars usate che si trovano su ebay.co.uk : http://www.ebay.co.uk/sch/Kit-Cars/29750/bn_2316280/i.html

Questo sito utilizza i cookies