26 settembre 2007 ~ 10 Commenti

Biciclette elettriche, consigli per gli acquisti

Bicicletta elettrica con pedalata assistitaIl mondo delle biclette elettriche è un passo avanti rispetto alle auto, alle moto e agli altri veicoli elettrici. Comunque un passo indietro rispetto ad altre nazioni europee… Sono però diffuse da alcuni anni, addirittura nelle trafficate metropoli tentacolari di Milano e Roma se ne vedono quotidianamente a decine…

Esistono chiaramente un’infinità di bici elettriche, con costi dai 200 ai 3000 euro. Dove obiettivamente ci vogliono 1000 euro per comprare qualcosa di valore, che duri, garantita e con assistenza degna di questo nome.
I negozi “fisici” e ancor di più quelli online, virtuali, sono zeppi delle cosiddette “cinesate“, cioè delle 2 ruote che mediamente costano il 50% delle similari biciclette prodotte in Europa, ma dalla qualità nettamente inferiore.
Spesso accade che alcune rotture dovute a parti minime, piccole, stupide se vogliamo, provochino però disagi o addirittura pericoli che sicuramente non valgono i 100 o 200 euro di differenza.

Importante prima dell’acquisto analizzare le proprie REALI esigenze e le “10 domande per acquistare una bici elettrica” sono un buon punto di partenza.  Successivamente dobbiamo anche capire se, volendo rimanere pienamente nelle regole come piace fare a Guido Elettrico, vogliamo USARE la bicicletta elettrica appunto come bicicletta, oppure siamo disposti a rispettare le regole imposte ai ciclomotori elettrici, cioè ai veicoli che hanno oltre 0,25 Kw di potenza?
Infatti molto spesso alcuni modelli sono pubblicizzati come BICICLETTE, ma poi per il codice della strada sono CICLOMOTORI, quindi ad esempio comportano l’obbligo del casco OMOLOGATO, non del caschetto da ciclista, per capirci…

Alcuni buoni modelli potrebbero essere questi:

Dinghi o Frisbee della Techonocarbur (Il frisbee è più tecnologico e costoso).

Heinzmann modello Estelle

eZee con i vari modelli Quando, Sprint, Dance, il triciclo CARRO o la potente TORQ. Seppure cinese di origine, la eZee sembra abbia iniziato a percorrere la strada della qualità…

Questa l’offerta di Ebay per le biciclette elettriche, si va dai modelli per bambini, passando per le mountain bike, fino alla più classica bicicletta da donna da passeggio, sempre a pedalata assistita.
Simpatico e utile anche il kit per aggiungere la pedalata elettrica assistita alla propria normalissima bicicletta da passeggio (costo a partire da 50 euro per i kit ultra-economici-cinesi).

10 commenti to “Biciclette elettriche, consigli per gli acquisti”

  1. nicolettarchitetta 9 novembre 2007 at 12:40 pm Permalink

    dove si trova il kit per aggiungere la pedalata elettrica assistita? vorrei comprare un triciclo con un grande portapacchi ma vorrei renderlo elettrico….

  2. admin 9 novembre 2007 at 8:20 pm Permalink

    L’idea è buonissima…servirebbe anche a mia madre pensionata, ora che mi ci fai pensare…
    Però su Ebay non si trovano più, sono spariti.
    Cercando sui siti ho trovato questi 2 che mi sembrano fatti bene e completi…ma non saprei dove trovarli in vendita online però
    http://www.reggianair.it/prodotti1.html
    http://www.ciao.it/Bikit_kit_per_trasformazione_biciclette_in_elettriche__302547

  3. Nicola Andrucci 17 dicembre 2007 at 3:31 pm Permalink

    modelli tipo Mountain-bike ce ne sono? oppure entreranno in produzione a breve? volevo comprarne una a primavera.
    Grazie ciao

  4. admin 3 settembre 2008 at 9:22 am Permalink

    Ciao Nicola, ti segnalo questo articolo credo per te interessante…sulle migliori biciclette elettriche, se non lo avessi già visto:
    http://www.guidoelettrico.com/moto-bici-e-2-ruote/370/le-15-migliori-biciclette-elettriche-extraenergycom/

  5. Faustino Poretti 28 novembre 2008 at 12:37 pm Permalink

    Uso da un anno circa,1500 chilometri percorsi, una Italwin Beauty. Nonostante i miei 110 Kg.l’ autonomia supera i 40 Chilometri e Non, ripeto non, ho mai avuto il minimo fastidio. Posso quindi asserire di essere pienamente soddisfatto di questo prodotto-cinese o meno .
    Mi meraviglia il fatto che non venga mai citata ne in bene ne in male, forse che la Italwin non foraggia nei posti giusti?
    Scusate se azzardo una tesi simile ma ricordo che negli anni ’70 una rivista francese di nautica ebbe il coraggio di pubblicare integralmente i risultati di una seria indagine
    sulla potenza effettiva dei motori fuoribordo.
    Dovette …chiudere! Fu esclusa dai budget pubblicitari di tutte le aziende esclusa quella dal risultato migliore.
    Quando un prodotto viene lodato troppo…
    attenti …alla pubblicità redazionale!
    Grazie.

  6. admin 28 novembre 2008 at 3:00 pm Permalink

    Ciao Faustino, non conosco bene la ItalWin…ma mi sembra sia italiana…sulle loro bici sicuramente alcuni componenti saranno “made in cina” ma il progetto credo sia italiano.

    Comunque se ti va di scrivere 2 righe sul modello della ItaliWin che hai, sarò felice di pubblicare un’esperienza diretta.

  7. VALDO 16 dicembre 2009 at 7:49 pm Permalink

    AIUTO ho uno scooter elettrico con gomme del n° 18 non le trovo potete aiutarmi? GRAZIE

  8. stefano 13 maggio 2010 at 7:00 pm Permalink

    Sono stato al concessionario Frisbee di Trento, in via Maccani, per acquistare un modello nuovo E’ per me il terzo modello in quanto mia moglie usa da oramai più di 7 anni questa bici, che cambia più per passione, che per necessità visto che non abbiamo mai avuto nessun problema.

    Alla mia richiesta di ritiro dell’usato con mia grande sorpresa il concessionario mi ha detto di non poterla ritirare in quanto il modello in uso a mia moglie “non è legale”, in quanto accelera senza l’uso dei pedali. Quando ho acquistato questa bicicletta tre o quattro anno fa, il modello era regolarmente in vendita presso un rivenditore.
    Non ho concluso l’acquisto e ho scritto alla Frisbee che però purtroppo non ha ancora risposto

  9. admin 13 maggio 2010 at 10:18 pm Permalink

    Se funziona anche senza pedalata assistita… non è più solo una bicicletta, per cui si configura come un mezzo 2 ruote di tipo diverso. Personalmente credo siano più importanti le prestazioni, quindi se non dovesse essere più potente o veloce del consentito la continuerei ad usare senza farmi problemi. Per rivenderla in effetti potrebbe essere un po’ più difficile, visto che OGGI è tutto un po’ più chiaro e quindi anche gli acquirenti conosco meglio il prodotto “bicicletta elettrica”

  10. michele 29 gennaio 2014 at 5:51 pm Permalink

    ho una bici elettrica YU FU di circa 9 anni fa in ottimo stato senza centralina(rubata). il rivenditore di la spezia nn c’è + e nn so dove comprarla con schema di funzionamento. CHI PUò AIUTARMI? Grazie


Lascia un commento