X

Vectrix, il primo maxi scooter elettrico

Nata nel 1996, Vectrix Corporation lavora per sviluppare e commercializzare veicoli a zero emissioni di inquinamento.
Sbarca in Italia nel 2007 e immette anche sul nostro mercato il suo SPLENDIDO maxi-scooter elettrico, completamente elettrico, con alte prestazioni e zero emissioni!
Lo scooter è regolamente in vendita, potete acquistarlo ad esempio nel negozio di Roma, sulla via Appia, proprio attaccato ad un concessionario DUCATI e chi si troverà all’EICMA quest’anno potrà vederlo al ricco stand della Vectrix.

La linea è interessante, le finiture ottime che tolgono il classico dubbio quando si incrocia uno scooter mai visto primo per strada o nelle riviste: “ma è il solito clone-cinese?“.

Invece questo scooter elettrico è notevole, vale veramente la pena provarlo per togliersi finalmente il dubbio sulle potenzialità del trasporto urbano in città con veicoli elettrici. Anche le 2 ruote possono essere divertenti, molto divertenti, con la propulsione elettrica. Non c’è neanche bisogno dell’ibrido quando abbiamo la possibilità di guidare veicoli come questo, con 110 km di autonomia (se percorsi a 40 km/h, però…) e la necessità di sole 2 ore per ricaricare le batterie all’80%.

Pesa 210 kg, quindi in linea con altri maxi scooter a benzina, ma raggiunge solo i 100 km/h, che sono comunque sufficienti agli spostamenti urbani e su strade statali, ma nettamente inferiori a quelli raggiunti anche solo da uno scooter di 250 cc. di cilindrata. Verò è che ci arriverete senza sentire un rumore…lisci come il vento, senza strattonamenti, puzzo, vibrazioni, ecc. egna di nota l’accelerazione, che porta lo scooter Vectrix da o a 80 Km/h in soli 6,8 secondi, la metà di quanto impiega uno Yamaha Majesty 400 (11 secondi).

Non ho ancora capito qual’è l’autonomia totale alla velocità massima…o con 2 passeggeri a bordo?
Non è un dato da poco per chi volesse usarlo anche per muoversi fra le strade extraurbane, magari in compagnia…

Specifiche tecniche complete sul sito Vectrix.

Il prezzo…discorso spinoso, perchè in effetti i veicoli elettrici non riescono ad essere competitivi fino in fondo con quelli a motore a combustione, soprattutto dal punto di vista del prezzo.
Per rendere ancor più facile la vita dei futuri clienti, Vectrix ha realizzato una particolare formula denominata “Plug & Go”. A fronte di un pagamento iniziale di 6.299 euro e di una rata mensile di 149 euro per 48 mesi, Vectrix offre un’assistenza completa di 4 anni, comprensiva di assicurazione rc e furto, realizzata con il Gruppo Generali, tagliandi ed assistenza stradale fornita dall’Europe Assistance.

Il risparmio c’è? Dal punto di vista ambientale sicuramente e ne trarrà beneficio anche il nostro stress, l’elettrico è meno faticoso e stressante, senza dubbio. Se si considera poi un ciclo di vita di 4 anni, Vectrix permette un risparmio del 20% rispetto ad uno scootergrazie a: 93% di costi in meno per il rifornimento (poco meno di 50 centesimi per 100 km); esenzione del pagamento del bollo per cinque anni; risparmio del 50% sui premi assicurativi; bassi costi di manutenzione (dato dal minor numero di componenti meccanici rispetto ai tradizionali scooter a benzina).
Gli incentivi aiutano ma…rimane salato.

Conclusioni: il prezzo è elevato rispetto alla velocità massima e all’autonomia. Il mercato attualmente offre poco, pochissimo, inutile negarlo, però questo veicolo elettrico secondo me è appena sufficiente per provare l’ebrezza della mobilità a zero emissioni. Aspettiamo che i prototipi presentati durante questo 2007 possano realmente trovare la realizzazione pratica e il plauso del mercato.

Guido:

View Comments

Questo sito utilizza i cookies