24 novembre 2009 ~ 0 Commenti

Il triste EICMA 2009 e le moto elettriche

Sym EvieCome scrissi a Ottobre in vista dell’EICMA 2009, abbiamo tutti letto che questa edizione è stata sottotono (altri paesi europei hanno fatto saltare totalmente i rispettivi saloni), con i giornalisti che cercavano in ogni modo di non intristire troppo gli ascoltatori sottolineando il “fermento respirato fra gli stand”. Fermento e positività che sono chiaramente d’obbligo per gli addetti ai lavori, per chi mangia pane-e-motori nel senso che vende veicoli a 2 o 3 ruote o accessori e servizi per gli stessi. Come potrebbero altrimenti uscire, insieme agli amici/nemici delle 4 ruote dall’imbarazzante situazione odierna?
L’EICMA ha comunque registrato circa 450.000 visitatori paganti e 2000 giornalisti da tutto il mondo.

Passiamo a cosa si è visto nell’ambito dei veicoli elettrici: stipati nel settore “green planet” come fossero ALIENI o APPESTATI, è un settore che comunque ha avuto copertura mediatica notevole, nonostante la pochezza delle novità interessanti.

  • 15 produttori di veicoli eco-compatibili in totale (nel senso stretto del termine, quindi ibridi o completamente elettrici)
  • la ElMoto, piccola moto elettrica da strada, dall’aspetto molto simile ad una normale bici visti i contenuti ingombri e le linee pulite e minimaliste. Non offre prestazioni da brivido, ma a me piace moltissimo!
  • mi ha fatto piacere rivedere il paffuto Piaggio MP3 ibrido, che non è un lettore MP3 sponsorizzato dalla Piaggio, ma un veloce e confortevole triciclo elettrico perfetto per la mobilità urbana.
  • SYM propone l’EVIE (nella foto in alto), uno scooter elettrico economico, simile a un monopattino, con autonomia di 60 km, velocità massima di 40 km/h e peso inferiore ai 40 kg (probabilmente ne scriverò a breve)
  • simpatica la Ducati Cucciolo by Italwin, bicicletta a pedalata assistita (ricordo che la regina del salone è stata la loro nuova Multistrada 1200, una bestiolina tipo BMW GS ma meno incline al fuoristrada… con tanti-tanti cavalli da strizzare)

Lascia un commento