X

Bike Sharing? Cos’è e dov’è!

Condivisione della bicicletta, questo è il Bike Sharing.
Avete presente il tanto chiacchierato CAR-SHARING? Ecco…una cosa simile. 🙂
Servizio di noleggio pubblico delle biciclette, magari elettriche?
L’idea è quella di iscriversi ad un servizio con abbonamenti mensili o annuali, per poi prendere a noleggio una bicicletta in un punto della città e consegnarla ad un orario diverso in un altro punto. E per il futuro è prevista la possibilità che i diversi comuni condividano lo stesso database per cui con differenti abbonamenti sia possibile usifruire del noleggio anche in città diverse dalla propria.

Sembra siano iniziati i lavori a Roma, a piazza di Spagna, con l’obiettivo di creare un centro per noleggio per 250 biciclette a noleggio, così da vivere almeno la “città bassa”, quella fra i 7 colli, inquinando meno, svicolando nel traffico e insomma impattando al minimo sul problematico traffico della capitale d’Italia. 🙂
Per Milano, effettivamente più consona come topografia ad ospitare piste ciclabili e ciclisti (e con automobilisti più disciplinati e tranquilli), sembra addirittura siano iniziati i lavori per la creazione di 250 stazioni di noleggio di biciclette, per un totale potenziale di 5000 biciclette. Secondo me i numeri sono un po’ esagerati…magari qualche lettore mi può aiutare a confermali?
E Torino? Entro la fine dell’anno dovrebbero essere disponibili oltre 1000 biciclette distribuite da 100 punti di raccolta, ma per il 2009 si punta ad arrivare alla ragguardevole cifra di 3900 biciclette a noleggio distribuite in oltre 300 punti di raccolta/snodo.
Genova, messa forse anche peggio di Roma, inizierà direttamente con le biciclette a pedalata assistita, i numeri ancora non si conoscono però.

Fra le città attive ricordiamo BOLOGNA, con solo 68 biciclette all’attivo e oltre 1000 iscritti al servizio…diciamo che se i numeri sono questi non so quanto nelle città sopramenzionate si riuscità a fare…
Comunque sono circa 100 i comuni attrezzati ed esiste un’associazione dedicata alla “città ciclabili”, l’AICC.

GuidoElettrico: Guido Elettrico è un uomo qualsiasi, che però vive in una grande città e crede che ci stiamo avvicinando sempre più alla crisi del petrolio e delle fonti energetiche fossili in generale. Ma soprattutto che la mobilità urbana, e non solo, vada ripensata partendo quindi dai veicoli ibridi o completamente elettrici.

Questo sito utilizza i cookies