X

Mobike, e noleggi la bicicletta elettrica a Genova

Domenica 5 aprile il nuovo servizio di bike sharing di Genova, con 60 biciclette elettriche diffuse su 6 stazioni di noleggio, è stato definitivamente inaugurato con la manifestazione “Pedale solidale.
Queste le stazioni attualmente attive: Brignole, Principe, Caricamento, De Ferrari, Matitone e Ponte Monumentale.
E i costi? Direi assolutamente alla portata di tutti: un abbonamento annuale di 30 euro, comprensivo di 5 euro per il traffico, poi la prima mezzora di noleggio è sempre gratuita e la tariffazione procede di mezz’ora in mezz’ora, andando in progressione (1 euro la seconda mezzora, poi 2€, 3€ e così via).
Il servizio è attivo dalle 7.00 alle 24.00, 7 giorni su 7 e, servizio molto comodo, attraverso il sito Bicincittà è possibile controllare il numero di biciclette elettriche disponibili in ciascuna stazione.

Ogni tanto, come Report, è bello dare una bella notizia…anche se non è un successo completo in quanto mi pare proprio che i km di pista ciclabile a Genova siano pochissimi.
Le brutte notizie in questo periodo non mi va di scriverle…ad esempio del fallimento romano del bike sharing con biciclette normali non ho neanche voluto scrivere…troppa tristezza e sconforto.

Sono appena tornato da Londra: è incredibile guidare l’auto fino al lavoro, rendendosi conto di QUANTO sia diversa la mobilità negli altri paesi e quanto dovrebbero fare le grandi città italiane per mettersi al passo con il resto dell’Europa.
A Londra, come in altre capitali d’Europa, avere un’auto è realmente facoltativo, un optional, qualcosa di cui si può tranquillamente fare a meno. Perchè muoversi è facilissimo, a tratti anche piacevole, e sicuramente veloce ed economico (tramite gli abbonamenti…altrimenti sono dolori per le singole corse!). Orari rispettati, treni che passano in continuazione, enorme numero di stazioni disseminate per tutta la città, stazioni luminose e pulite, con tanti addetti sempre ben visibili impegnati a fare il loro lavoro e tanta gente in giro.

GuidoElettrico: Guido Elettrico è un uomo qualsiasi, che però vive in una grande città e crede che ci stiamo avvicinando sempre più alla crisi del petrolio e delle fonti energetiche fossili in generale. Ma soprattutto che la mobilità urbana, e non solo, vada ripensata partendo quindi dai veicoli ibridi o completamente elettrici.

View Comments

  • Per i non più tanto giovani e per chi non ha tanto confodenza con le due ruote, sarebbe opportuno un bel triciclo per adulticon pedalata assistita. che ne dite? Saluti

Questo sito utilizza i cookies