X

4 buoni motivi 4, per passare a una bicicletta elettrica

Se l’auto elettrica è l’immediato futuro, la bici elettrica è il presente. 🙂
Siamo arrivati ad avere sul mercato numerosi modelli di bicicletta a pedalata assistita (e non), le regole e gli incentivi per il loro acquisto sono chiari, e possiamo valutare serenamente quali sono gli obiettivi e indiscussi vantaggi nello scegliere di spostarsi con la bicicletta elettrica, lasciando a casa l’auto.
Se non tutti i giorni…almeno in quelli più soleggiati e per gli spostamenti nel raggio di pochi chilomentri.

  1. anche se elettrica…aiuta a tenerci in forma. Perchè la bicicletta a pedalata assistita…ha appunto la pedalata solo assistita, non va da sola…quindi comunque facciamo del movimento.
    Anzi…è un ottimo movimento per qualunque età ed anche per chi non fa altro oltre questo esercizio.
    Si tratta infatti di un movimento lento e costante, mai esasperato.
    Questo sempre se utilizziamo la bici senza voler fare gare o battere chissà quali tempi…
  2. e’ amica della natura, è verde, ecologica. Se normalmente pensiamo lo sia meno di una normale bicicletta, questo è vero solo a parità di percorso, ma l’utilità della bici elettrica è quella di ampliare il nostro “raggio d’azione”, permettendoci quindi di usarla più spesso, magari in sostituzione all’auto e non solo come veicolo per lo svago e il tempo libero.
  3. è molto economica, in fase di acquisto iniziale (1000-2000 euro) ma anche anche come costi di esercizio, e non solo in rapporto all’auto, ma anche alle altre 2 ruote a combustibile, perchè il costo della ricarica di elettricità è veramente minimo, parliamo forse di 5-10 euro all’anno!
    Non aggiungo il discorso sulla mancanza del pagamento di bolli o assicurazioni…perchè almeno all’inizio è sicuramente un secondo veicolo e quindi per molte persone non elimina questi costi.
  4. nel traffico inteso è il veicolo più veloce. Anche Top Gear in una sua puntata ha fatto vedere come una bicicletta è riuscita a risultare più veloce ad attraversare tutta Londra rispetto a: motoscafo, mezzi pubblici (mentro compresa) e automobile. Il traffico di alcune città italiane e la condizione delle strade rende comunque l’utilizzo di questo mezzo a 2 ruote problematico, però in moltissime altre realtà cittadine è una reale e valida possibilità, anche divertente più della guida in auto, che ci avvicina all’ambiente e permette di vivere in maggiore sintonia con la natura.
GuidoElettrico: Guido Elettrico è un uomo qualsiasi, che però vive in una grande città e crede che ci stiamo avvicinando sempre più alla crisi del petrolio e delle fonti energetiche fossili in generale. Ma soprattutto che la mobilità urbana, e non solo, vada ripensata partendo quindi dai veicoli ibridi o completamente elettrici.

View Comments

Questo sito utilizza i cookies