X

Barca a vela radiocomandata, elettrica ma senza motore!

Avete mai pensato di pilotare una barca a vela nel vento? Come unico rumore il leggero scorrere della brezza sulle vele, il timone che cigola appena e…al limite qualche elettrico “zzzzzzz” prodotto dai servocomandi del motore, del fiocco o della scotta della randa? 🙂
Esistono infatti non solo le auto radiocomandate nell’ambito del modellismo dinamico, gli elicotteri, i motoscafi, ma anche le più lente ma eleganti barche a vela radiocomandate!

Pensate costino molto? Non è vero…o meglio come molti altri tipi di veicoli e imbarcazioni radiocomandati si trovano in vendita nei negozi un po’ a tutti i prezzi. Diciamo che sotto i 150€ troviamo solo giocattoli. Questo è un punto di partenza.
Poi troviamo i modelli RTS (Ready to Sail, pronti a veleggiare), poi i modelli ARTS, cioè QUASI pronti, vanno almeno montati e manca quasi sempre qualche parte di elettronica o anche tutta l’elettronica (servocomandi, eventuali motori, telecomando, batterie e caricabatterie) e poi i modelli “in kit”, che vanno montati e ai quali poi va affiancata tutta l’elettronica ed eventuali accessori. La classe “di riferimento” è quella di 100 cm (IOM) di lunghezza della barca, per la quale esistono regate e campionati, in Italia e nel mondo. Anche se esistono e, seppure raramente, in TV alle volte fanno vedere qualche esibizione con barche a vela RC anche più lunghe. Barche competitive, però, hanno costi anche da usate, sopra i 1000€ e si arriva a 2000€ con facilità…

Pensate che una deriva NORMALE, in scala 1:1 (per capirci quelle che vediamo in TV alle olimpiadi), come il vecchio Flying Junior, il classico laser, il laser fun o il laser pico (quello piccinino), un 470 o un 420, anche un Alpa Brise (può montare un piccolo fuoribordo), costano usati e in buono stato fra i 1.000 e 2.000 euro…spesso si trovano anche con carrello di alaggio e copertura della barca in regalo…
Insomma è una spesa da ponderare bene e, credo, solo dopo aver provato qualcosa di più economico. 😉

Modelli “per tutti”, per iniziare ad guidare barche a vela con il radiocomandate, ma buone e quindi che valgono il costo da sostenere, possono essere:

  • Kyosho Fortune 612 II, è RTS, ha tutto quello che serve per andare in acqua nel giro di qualche ora, costa solo 240€ circa, ma è anche corta…solo 61 cm
    • Lunghezza 612 mm
    • Larghezza 130 mm
    • Altezza 1135 mm
    • Peso 1050 g
    • Superficie vele 21,85 dmq
    • Radiocomando 2 CH (incluso)
  • Kyosho SeaWind
    E’ venduta in KIT (quindi senza elettronica) oppure Ready to Sail, ha lo scafo in ABS lungo 1 metro e pesa il doppio della Fortune 612…ma siamo ancora lontani dai pesi del regolamento IOM.
    Quindi tiene comunque meglio il vento e le “ondine” rispetto alla sorella minore e ha maggiore superficie velica.
    Costa intorno ai 200€ in kit e 250-300 euro in versione completa di tutto.
  • Robbe WindStar, è una ARTS con scafo in fibra di vetro, costa intorno ai 180€ nuova in kit, ai quali vanno aggiunti i costi dell’elettronica, diciamo almeno altri 100€.
    Rientra nella classe 1 metro, anche se non è competitiva può però essere stazzata per gareggiare nelle competizioni classe IOM. Con alcune modifiche può comunque andare più veloce…
    Pesa 4 kg., compresa la zavorra di 2,1 kg.
  • Thunder Tiger 1M ETNZ (New Zealand Team), lunga sempre 1 metro e venduta in KIT.
    L’ho appositamente messa per ultima perchè, anche se esteticamente più gradevole è anche quella con le peggiori performance “di scatola” e con alcuni difettucci pare proprio scomodi, a leggere i vori forum in rete…
    Queste le caratteristiche tecniche:
    • Lunghezza 993 mm 
    • Larghezza 172 mm
    • Altezza 1700 mm (totale)
    • Peso 3500 gr
    • Scala/Scale 1:25

Per finire…il consiglio di Guido Elettrico: Robbe Windstar per chi ha voglia di fare modellismo e quindi vuole e può dedicarsi ad eventuali successive modifiche per avere un modello per qualche regata a vela e invece la Fortune 612 per chi non ne ha nessuna intenzione e vuole spendere il meno possibile, avendo anche una barca meno ingombrante in auto.

GuidoElettrico: Guido Elettrico è un uomo qualsiasi, che però vive in una grande città e crede che ci stiamo avvicinando sempre più alla crisi del petrolio e delle fonti energetiche fossili in generale. Ma soprattutto che la mobilità urbana, e non solo, vada ripensata partendo quindi dai veicoli ibridi o completamente elettrici.

View Comments

  • Io ne cercherei una usata anche da piccolo restauro (non so se poi mi piace vela rc,)per provare a prenderci passione mi piace il mare e le barche,ne cercherei una da 50/100euro usata ok ciao alex
    p.s.340-2757553CERCO BARCA VELA USATA RC.

  • Che difetti sono stati riscontrati nel modello thunder tiger 1m etnzl ? Ho cominciato da poco e mi picerebbe approfondire questa mia nuova passione; a quali manifestazioni mi consigli di partecipare? Ho assemblato tre modelli: Sea lite (inizialmente un gioco ma poi rivisto e completamente modificato), thunder tiger 1m etnzl appena varata, luna rossa serie de agostini (da neofita mi sembra molto ben progettata e performante). Sono di Treviso e mi piacerebbe fondare un nuovo club velistico r/c.

  • Mi hanno regalato un ETNZ1 l'ho montato, ma non rieco a fare regolazione alle vele perche' si scarrucano e le scottine si intrecciano.
    Qualcuno puo' suggerirmi come fare?

    Si ringrazia anticipatamente.

    Giacomo

Questo sito utilizza i cookies