X

RCUniverse.com prova il Traxxas Summit

RCUniverse, il notissimo sito americano dedicato al modellismo dinamico di tutti i tipi, ha pubblicato la sua prova su strada del famoso Traxxas Summit, commercializzato la scorsa estate dalla Traxxas.

La riassumo con una sola frase: “The Summit offers something other RC vehicles don’t.” 🙂

In effetti di auto radiocomandate ne abbiamo viste tantissime negli ultimi mesi, soprattutto nelle loro versioni brushless, e in particolar modo monster e truck dedicati al fuoristrada. E anche la Traxxas è famosa per lanciare spesso prodotti nuovi sul mercato o almeno nuove edizioni di quelli più fortunati nelle vendite.
Ma questo SUMMIT (monster elettrico dell’americana Traxxas) è un fuori dagli schemi (ne ho scritto infatti circa un anno fa), offrendo qualcosa che ancora dopo alcuni mesi non ha competitor diretti: la possibilità di usare un’unico veicolo radiocomandato sia come crawler, quindi un mezzo lento ma inarrestabile, capace di scalare massi e muoversi agevolmente nel fango, sia  come “busher”, cioè come mezzo veloce e capace di salti notevoli, evoluzioni, impennate, insomma adrenalina e movimenti veloci. Questo grazie ad un ulteriore servo per bloccare i differenziali sugli assi di trasmissione.

Ha qualche nota negativa? Certamente, sono solo 3 e veramente di valore minimo, ve le elenco perchè il resto è assolutamente “outstanding”:

  1. la radio è “old style”, cioè non lavora sui 2,4 ghz (come ormai invece quasi tutti i modelli Ready To Run)
  2. le gomme sono… in gomma poco resistente, si usurano facilmente su asfalto.
  3. manca l’interruttore per le luci (non che consumino chissà quanto… ma tenerle accese di giorno è uno spreco comunque e non aggiunge nulla al divertimento)

Ricordo comunque che, per completare il mezzo e usarlo realmente bisogna acquistare anche

  1. 2 pacchi batteria da 7,2 volt (Lipo o NiMh)
  2. 8 batterie “stilo” per il radiocomando (MOLTO meglio se ricaricabili… quindi bisogna avere in casa anche un caricabatterie per le stilo da 1,2 volt)
  3. un caricabatterie se non lo si possiede già
GuidoElettrico: Guido Elettrico è un uomo qualsiasi, che però vive in una grande città e crede che ci stiamo avvicinando sempre più alla crisi del petrolio e delle fonti energetiche fossili in generale. Ma soprattutto che la mobilità urbana, e non solo, vada ripensata partendo quindi dai veicoli ibridi o completamente elettrici.

Questo sito utilizza i cookies