X

Honda Insight… praticamente a 15.000€

Qual’è la VERA concorrente della Toyota Prius? La Honda Insight?
Diversa non tanto nell’estetica quanto nella sostanza (è un ibrido “in parallelo”, utilizza la tecnologia IMA, Integrated Motor Assist, mentre la Prius è sia parallelo che in serie) ed anche nel prezzo (inferiore alla Prius) ha dalla sua alcune carte interessanti. Sarà sul mercato ufficialmente da aprile con un prezzo di listino che parte da 19.900 euro. Questo prezzo è per la versione base…comunque molto simile alle versioni entry level di altre auto di pari settore: climatizzatore, controllo elettronico di stabilità e lettore cd. Tutto il sistema ibrido è garantito 8 anni, batterie comprese (come la Prius…).
Il topo di gamma, il modello di Honda Insight più costoso, costa invece 23,300 euro e naturalmente per la Insight valgono gli stessi criteri delle auto a gas per quanto riguarda gli eco-incentivi 2009: quindi contributo base di 3500 euro a cui si possono aggiungere 1500 euro nel caso si abbia una vecchia Euro 0, Euro 1 o Euro 2 da rottamare.

Sempre un’auto VERA, con 5 posti e un bel portabagagli (400 litri), quindi un’auto adatta anche alle famiglie. Esteticamente credo proprio che non soddisferà i detrattori della Prius… perchè le 2 auto sono veramente simili, anzi a mio parere è più bella la Prius, non solo il nuovo modello di prossima uscita ma anche l’attuale in vendita…ma son gusti. 🙂 Per gli interni invece la Honda Insight è un passo avanti… con linee e colori e volumi molto simili a quelli della Civic.

L’Insight è in grado di viaggiare in solo elettrico per non più di 2 km alla velocità massima di 45 km/h, questo è il limite EVIDENTE del sistema ibrido in serie, in cui le batterie sono ricaricate dal motore a benzina e nel quale il motore elettrico è solo un aiuto, mentre invece per le grandi città avere dell’autonomia anche di soli 20-30 km è già un grande traguardo, se poi il sistema è anche plug-in… allora siamo su un nuovo pianeta!
E qui non ci siamo, se non per il prezzo, perchè anche i consumi mi sembrano allineati con quelli di un ottimo diesel moderno…
Il motore a benzina, invece, è dotato della funzione stop’n’go, così che si spegne nelle fermate per ripartire subito appena si tocca l’acceleratore.

Qualche dato:

  • lunghezza: 4,39 metri
  • larghezza: 1,695 metri
  • peso in ordine di marcia: 1204 kg
  • bagagliaio: 400 litri di volume utile
  • motore endotermico: 1300 cc a benzina, euro 5, 88 cv a 5800 giri/min, 121 nm di coppia massima a 4500 giri/min, i-VTEC, i-DSI, 2 valvole per cilindro,
  • motore elettrico: 14 cv a 1500 giri/min ma ben 103 nm
  • cambio: automatico CVT a 7 rapporti
  • velocità massima: 186 km/h
  • accelerazione 0-100 km/h: 12,5 secondi
  • consumi (dichiarati): 4,4 litri x 100 km con 101 gr/km di co2

Comunque, per gli interessati, il PORTE APERTE HONDA INSIGHT avverrà il 18 e 19 aprile!

E ora un commento a chiusura: la differenza di costo fra questa Honda Insight e la Toyota Prius è evidente e tangibile, parliamo di oltre 5000€, che in litri di carburante sono circa 4500 e che in km di percorrenza sono oltre 100.000. Non pochi…però Guido Elettrico NON la comprerebbe perchè

se guardiamo all’ambiente, allora meglio cercare un’auto normale che risponda precisamente alle nostre esigenze di spazio, dimensioni, prestazioni, ecc. Perchè ce ne sono a prezzi simili con consumo simile…sia diesel che a GPL che a metano. Possiamo vedere, ad esempio, la FIAT idea MJT (17.500€, 4,9 L/100 km, 120 gr/km di co2), la Citroen C3 Picasso 1.6 HDi (16.800€, 4,8 litri/100 km), o la Ford Focus 1.6 TDCi (18.000€, 4,5 litri/100 km, 118 gr/km di co2).

se guardiamo al risparmio economico PURO, allora è lo stesso, perchè non è un’auto plug-in, dove posso pensare di ridurre drasticamente il mio consumo di carburante sfruttando pienamento il motore elettrico ed evitando quanto più possibile di usare quello a benzina.
Questa è un’auto che consuma mediamente 4,4 litri per 100 km ed ha certe prestazioni…stop. A seconda del tragitto potremmo consumare un po’ meno o un po’ di più…ma mai potremmo un giorno decidere di andare al lavoro o da qualche nostro amico senza consumare neanche un goccio di carburante (se sono nel raggio di 2 km…cavolo ci dobbiamo andare in auto???). Per la Prius in vendita oggi, ad esempio, sappiamo che il consumo alle alte velocità è decisamente più elevato di quello medio…quindi sappiamo che se la usiamo principalmente in autostrada significa aver acquistato un’auto dal costo elevato, ibrida senza dubbio, ma che poi nell’utilizzo reale si distingue ben poco da un’auto normale, purtroppo e forse addirittura mediamente consumeremmo più di altre auto di pari dimensioni e prestazioni. 🙁

GuidoElettrico: Guido Elettrico è un uomo qualsiasi, che però vive in una grande città e crede che ci stiamo avvicinando sempre più alla crisi del petrolio e delle fonti energetiche fossili in generale. Ma soprattutto che la mobilità urbana, e non solo, vada ripensata partendo quindi dai veicoli ibridi o completamente elettrici.

View Comments

  • Guido Elettrico, l'ho provata (anche se per un breve tratto) e devo dire che mi ha colpito.
    D'accordo, posseggo un'auto che ormai ha 12 anni ( Rover con motore Honda ) e qualsiasi auto nuova è già un passo avanti rispetto alla mia.
    Pero' mi ha colpito, e dato il prezzo che ritengo abbastanza accessibile, sono tentato di passare sopra a vari aspetti negativi ( linea, visibilità posteriore ecc ).
    E' completa di accessori, anche se forse non è il caso di puntare sulla versione I-PIlot ( oltre 2000 € per il navigatore con comandi vocali mi sembra eccessivo ) ma su quella intermedia.
    Sono perplesso ... non è un'auto completamente ibrida ... non è "plug-in" ... se si tratta di fare il salto lo vorrei fare in maniera decisa ... fare una vera rivoluzione in merito a consumi ed emissioni
    Dai Guido ... esprimiti ancora una volta, e dammi un consiglio ... rispetto ai primi commenti è passato un po' di tempo ... hai altri elementi da darci ?
    Grazie.

    • Ciao Juan, purtroppo il vero "salto" è ancora difficile da fare nel campo delle auto. Siamo un pezzo avanti con le biciclette (pensa che nel 2008 in cina ne sono state vendute 28 milioniiiii!), ma con le auto solo spendendo molto si ottiene qualcosa di valido.
      Le 2 ibride in commercio (prius e insight) sono un primo passo...ma hai ragione nelpensare che finchè non avremo un'auto plug-in anche psicologicamente ci sentiremo sempre dipendenti dal petrolio e inquinanti. Magari faremo 3-4 km in più con un litro di benzina, che è sempre una cosa buona, ma solo un'auto totalmente elettrica ci potrà dare la "libertà". :-)
      Direi comunque che, se DEVI cambiare auto, l'Honda non è male. Il navigatore, come nel 99% delle auto, NON conviene affatto comprarlo come optional della casa: spendi MOLTO meno a comprare un navigatore esterno, comodo anche perchè te lo puoi spostare da un'auto all'altra e portare anche in tasca se ti muovi a piedi. Oggi poi tanti smartphone hanno il GPS integrato che è comodissimo e usati si trovano anche a 200€.

      Oggi sinceramente non me la sento di consigliare l'acquisto di un'auto ibrida "a tutti", la Insight è quel tipo di auto da valutare SOLO razionalmente in confronto a ciò che offre il mercato. Gli incentivi per chi ha un'auto vecchia-vecchia sono elevati, quindi è il TUO momento per cambiare auto!!!

  • Guido, dimenticavo un paio di domande:
    1) l'Honda Insight gode solo dello sconto 3500 € oppure vi sono agevolazioni a livello di bollo auto ? Puo' entrare sempre e comunque nei centri storici ?
    2) secondo te, il bonus terminerà con il 2009 oppure sarà prorogato ?
    Grazie e scusa per le tante domande

    • Da quello che so, ogni città ha emesso dei regolamenti diversi per le ZTL e i veicoli ibridi, elettrici, a GPL, ecc.
      Il bollo auto si paga, magari meno di un 3000 benzina, ma si paga. Era la precedente finanziaria che aveva agevolazioni sul bollo e importi inferiori degli incentivi.
      Gli ecoincentivi, purtroppo aggiungo io, ci sono da ANNI e continueranno ad esserci. Speriamo solo migliorino i criteri per la loro erogazione nei prossimi anni.

  • Ciao a te, e grazie mille per la cortese, chiara e celere risposta.
    Non mi trovo nell'immediata necessità di cambiare auto: funziona tutt'ora bene ed ha il vantaggio dell'auto vecchia/obsoleta per il mercato, e cioè che non hai piu' il timore che qualcuno possa segnartela o rubartela ...
    Sono solamente stanco di consumare ( e quindi inquinare ) in maniera eccessiva; da quando poi sono venuto a conoscenza dell' esitenza della nuova Insight (ed ho visto il prezzo al netto degli incentivi) un tarlo mi gira per la testa.
    Si, forse è il MIO momento per cambiare auto; probabilmente si potrebbe fare di piu', ma chissa se fra qualche anno sarà possibile cambiare l'insight con qualcosa di ancora piu' avanzato ?
    Solo non vorrei che cio' accadesse presto: mi mangerei le mani per non avere aspettato.
    In ogni caso la scelta tocca a me.
    A te un grazie per i preziosi consigli.

    • Cambia ora, perchè anche fra 2 anni non credere che si avranno sul mercato 30 auto ibride e 20 elettriche, al limite ci sarà 1 o 2 auto elettriche "decenti" e altre 3-4 ibride. Almeno questo è il mio parere, prendi la Insight oggi se per le tue esigenze va bene e poi al limite fra 4-5 anni la potrai ricambiare con qualcosa di meglio, ma e collaudato dal mercato.

  • Bene, grazie per la franchezza. Adesso non ci resta che attendere ulteriori commenti dei possessori di auto ibride ( e chissà che non ci sia anche il mio in un prossimo futuro ).
    Avanti ragazzi, comunicateci le vostre impressioni.
    Grazie di nuovo ed a presto !

  • Allora io la posseggo da 2600km, devo dire che globalmente mi trovo contento, se consideriamo che io non percorro piu' di 25000-30000km l'anno, non abito in citta' con grandi code ecc, non faccio tantissima autostrada a 140km orari, cercavo un'auto spaziosa, comoda, con grande capacita' di carico, silenziosissima, veloce quanto basta, ed esteticamente sinceramente è anche bella....(ma avete visto la Prius????...un'orrore...), allora detto cio' il confronto con Prius è subito vinto, a fronte di un risparmio medio di 6000 e rotti euri, sui modelli intermedi, quelli piu' diffusi, la scelta per un utente come me è una sola, Honda Insight, ho calcolato che se anche dovessi consumare 1 litro ogni km 100 in piu' della prius, con 6000euri, dovrei percorrere piu' di 400000km in piu' oltre quelli che devo percorrere con il restante carburante, Prius costa troppo, secondo me ora non ha piu' mercato a quelle cifre,(a meno che non siate rappresentanti o tassisti), insight ha dei piccoli difetti di gioventu', tipo la frizione, dovrebbe attaccare un po' di piu' in certi casi, qualche cavallo in piu' sull'elettrico non guasterebbe, ma poi ha tutta una serie di pregi che non sto' ad elencare, Ipt e parkassist compresi me la sono portata a casa per 16700euri, per quanto riguarda i consumi si possono percorrere dai 4,0 litri per 100km, ai 10 litri per 100km, ma vi assicuro che stare intorno ai 4,5-5 litri ogni 100km non è affatto difficile,anzi, per fare cio' dev'essere chiaro che non è un'auto nata per fare le corse, ovvio, ma a piacere di guida.....io la reputo un prodotto con un buon rapporto qualita' prezzo, e visto quante ne hanno gia' vendute in Italia......

    • Grazie Pippo, queste testimonianze sono importati. Obiettivamente sarà difficile per la Prius avere mercato in futuro...con questi incentivi dello stato e soprattutto se non la dotano di presa per essere ricaricata alla corrente di casa. La differenza per molti utenti la faranno quei km che si possono percorrere in modalità completamente elettrica...e al momento sono entrambe auto "perdenti" da questo punto di vista. Ovvio quindi preferire un immediato risparmio economico in fase di acquisto! ;-)

  • Mauryxman, è trascorso un altro po di tempo dal tuo ultimo commento: come ti trovi con la Insight ? Confermi il giudizio positivo ?
    Ho letto su alcune riviste che la valutazione di sterzo ( poco preciso alle alte velocità ) e sospensioni ( troppo "morbide" ) non è eccellente.
    Tu cosa ne pensi ? Mi fido di piu' della tua esperienza. Grazie.

  • Mi è arrivata il 22 settembre, e dopo circa 2 settimane posso dire che sto sotto i 5 l x 100 km senza troppa fatica. Ma forse io sono il guidatore "tipo": percorro esattamente un terzo di autostrada un terzo extraurbano un terzo urbano. Prezzo oggettivamente ridicolo per una macchina cosi avanzata tecnologicamente (-7000 euro tra la mia con 210mila km e l'incentivo). Dotazione di serie da paura (ho preso l'executive e c'è quasi tutto, mancano solo i sensori di parcheggio, ma presto li farò montare): bluetooth, radio mp3/ipod/usb, clima automatico, lucette di cortesia ovunque, comandi radio al volante, cruise control, cerchi in lega da 16'', sensori pioggia e luce, computer di bordo precisissimo e tante altre cosette che adesso non ricordo. Sui consumi vi dico solo che io prima avevo una opel corsa 1.7 DTI del 2003 col vecchio motore isuzu, e mangiava qualcosina in piu. Esteticamente non è il massimo della vita (coda e frontale sono carini, ma vedendola di lato è un po' "bislunga") ma non ho ancora visto una ibrida accattivante, se non la nuova concept sportiva di honda...

  • Buongiorno a tutti,
    sono propiretario da un mese della Honda Insight.
    Guido sempre con tasto ECON inserito, velocità massima 120 km orari in autostrada, guadagno foglie e fiori. Percorro mediamente tratti di circa 15 km, nel fine settimana 300 km misti con autostrade e città.
    Risultato che percorro 15 km con un litro, meno della mia vecchia bmw 320d con la quale viaggiavo a ben altre velocità. Accetto suggerimenti dagli altri possessori "fortunati" che fanno oltre 20 km con un litro
    Angelo Cesari

Questo sito utilizza i cookies