Honda Insight… praticamente a 15.000€

Auto ibrida Honda: Insight...molto simile alla Prius?Qual’è la VERA concorrente della Toyota Prius? La Honda Insight?
Diversa non tanto nell’estetica quanto nella sostanza (è un ibrido “in parallelo”, utilizza la tecnologia IMA, Integrated Motor Assist, mentre la Prius è sia parallelo che in serie) ed anche nel prezzo (inferiore alla Prius) ha dalla sua alcune carte interessanti. Sarà sul mercato ufficialmente da aprile con un prezzo di listino che parte da 19.900 euro. Questo prezzo è per la versione base…comunque molto simile alle versioni entry level di altre auto di pari settore: climatizzatore, controllo elettronico di stabilità e lettore cd. Tutto il sistema ibrido è garantito 8 anni, batterie comprese (come la Prius…).
Il topo di gamma, il modello di Honda Insight più costoso, costa invece 23,300 euro e naturalmente per la Insight valgono gli stessi criteri delle auto a gas per quanto riguarda gli eco-incentivi 2009: quindi contributo base di 3500 euro a cui si possono aggiungere 1500 euro nel caso si abbia una vecchia Euro 0, Euro 1 o Euro 2 da rottamare.

Sempre un’auto VERA, con 5 posti e un bel portabagagli (400 litri), quindi un’auto adatta anche alle famiglie. Esteticamente credo proprio che non soddisferà i detrattori della Prius… perchè le 2 auto sono veramente simili, anzi a mio parere è più bella la Prius, non solo il nuovo modello di prossima uscita ma anche l’attuale in vendita…ma son gusti. 🙂 Per gli interni invece la Honda Insight è un passo avanti… con linee e colori e volumi molto simili a quelli della Civic.

Auto ibrida dell'Honda: motore ibrido "in serie"L’Insight è in grado di viaggiare in solo elettrico per non più di 2 km alla velocità massima di 45 km/h, questo è il limite EVIDENTE del sistema ibrido in serie, in cui le batterie sono ricaricate dal motore a benzina e nel quale il motore elettrico è solo un aiuto, mentre invece per le grandi città avere dell’autonomia anche di soli 20-30 km è già un grande traguardo, se poi il sistema è anche plug-in… allora siamo su un nuovo pianeta!
E qui non ci siamo, se non per il prezzo, perchè anche i consumi mi sembrano allineati con quelli di un ottimo diesel moderno…
Il motore a benzina, invece, è dotato della funzione stop’n’go, così che si spegne nelle fermate per ripartire subito appena si tocca l’acceleratore.

Qualche dato:

  • lunghezza: 4,39 metri
  • larghezza: 1,695 metri
  • peso in ordine di marcia: 1204 kg
  • bagagliaio: 400 litri di volume utile
  • motore endotermico: 1300 cc a benzina, euro 5, 88 cv a 5800 giri/min, 121 nm di coppia massima a 4500 giri/min, i-VTEC, i-DSI, 2 valvole per cilindro,
  • motore elettrico: 14 cv a 1500 giri/min ma ben 103 nm
  • cambio: automatico CVT a 7 rapporti
  • velocità massima: 186 km/h
  • accelerazione 0-100 km/h: 12,5 secondi
  • consumi (dichiarati): 4,4 litri x 100 km con 101 gr/km di co2

Comunque, per gli interessati, il PORTE APERTE HONDA INSIGHT avverrà il 18 e 19 aprile!

E ora un commento a chiusura: la differenza di costo fra questa Honda Insight e la Toyota Prius è evidente e tangibile, parliamo di oltre 5000€, che in litri di carburante sono circa 4500 e che in km di percorrenza sono oltre 100.000. Non pochi…però Guido Elettrico NON la comprerebbe perchè

se guardiamo all’ambiente, allora meglio cercare un’auto normale che risponda precisamente alle nostre esigenze di spazio, dimensioni, prestazioni, ecc. Perchè ce ne sono a prezzi simili con consumo simile…sia diesel che a GPL che a metano. Possiamo vedere, ad esempio, la FIAT idea MJT (17.500€, 4,9 L/100 km, 120 gr/km di co2), la Citroen C3 Picasso 1.6 HDi (16.800€, 4,8 litri/100 km), o la Ford Focus 1.6 TDCi (18.000€, 4,5 litri/100 km, 118 gr/km di co2).

se guardiamo al risparmio economico PURO, allora è lo stesso, perchè non è un’auto plug-in, dove posso pensare di ridurre drasticamente il mio consumo di carburante sfruttando pienamento il motore elettrico ed evitando quanto più possibile di usare quello a benzina.
Questa è un’auto che consuma mediamente 4,4 litri per 100 km ed ha certe prestazioni…stop. A seconda del tragitto potremmo consumare un po’ meno o un po’ di più…ma mai potremmo un giorno decidere di andare al lavoro o da qualche nostro amico senza consumare neanche un goccio di carburante (se sono nel raggio di 2 km…cavolo ci dobbiamo andare in auto???). Per la Prius in vendita oggi, ad esempio, sappiamo che il consumo alle alte velocità è decisamente più elevato di quello medio…quindi sappiamo che se la usiamo principalmente in autostrada significa aver acquistato un’auto dal costo elevato, ibrida senza dubbio, ma che poi nell’utilizzo reale si distingue ben poco da un’auto normale, purtroppo e forse addirittura mediamente consumeremmo più di altre auto di pari dimensioni e prestazioni. 🙁

25 Comments

Add a Comment

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

This site uses Akismet to reduce spam. Learn how your comment data is processed.