X

Come guardare i film nelle auto elettriche

Correva la fine degli anni novanta, un periodo in cui la tecnologia mobile stava pian piano cominciando a diffondersi, di pari passo con l’avvento di Internet. I telefoni cellulari cominciavano a diventare compatti e meno ingombranti, il supporto DVD dava il benservito ai CD-Rom prima e alle videocassette poi, mentre le televisioni cominciavano ad assottigliarsi.

Tuttavia eravamo ben lontani dalle meraviglie tecnologiche a disposizione oggigiorno e qualcosa come vedere un film a bordo della propria auto era ancora qualcosa di futuristico. Ciò, nonostante qualcuno avesse già provveduto a spendere centinaia e centinaia di euro per installare sull’automobile un supporto video estraibile al posto del lettore musicale.

Nell’immaginario comune di quegli anni gli schermi all’interno delle vetture appartenevano alle auto di lusso (seppur piccoli e in bassa risoluzione) o a qualche irriducibile appassionato. Fortunatamente le cose sono cambiate ora, e per poter guardare un film comodamente sulla propria auto elettrica non bisogna assolutamente fare i salti mortali.

Immaginate quante famiglie, nel corso di lunghi viaggi con i figli piccoli a bordo, avrebbero voluto che esistessero dei piccoli televisori da montare sul retro dei poggiatesta per tenerli calmi e occupati. Oggi questo è possibile con una spesa irrisoria grazie agli appositi supporti per i-Pad disponibili in commercio.

Ve ne sono di diversi tipi che per essere alimentati non necessitano altro che una piccola alimentazione da 12 V come quella dell’accendisigari. Inoltre possedendo un abbonamento premium come questo, si possono scaricare i film tv garantendosi la possibilità di vederli ovunque e quando si vuole anche senza connessione internet dall’i-Pad o dal lettore DVD-portatile

Il supporto consente inoltre di ruotare l’i-Pad di 360°, dal momento che come ben sappiamo i tablet possono essere utilizzati sia in posizione verticale che in quella orizzontale a seconda delle esigenze. Gli esemplari più economici possono essere acquistati con una spesa che si aggira attorno ai 40 euro, come quello prodotto da 1ideaitalia, ma ne esistono di più elaborati ed ovviamente costosi, come quello targato magneti-marelli, il cui costo oscilla tra i 140 e i 150 euro.

Insomma, una soluzione pratica ed efficace che consente ai bimbi di affrontare un viaggio senza annoiarsi e ai genitori di godersi i chilometri percorsi senza le consuete lamentele. Ovviamente il supporto non è consigliato al guidatore, anche se nel caso in cui si voglia sostare concedendosi un’oretta di riposo di fronte ad un bel film, è possibile adottare un ulteriore supporto da fissare sul cruscotto.

Guido:

Questo sito utilizza i cookies