07 febbraio 2013 ~ 0 Commenti

Toyota Prius Plug In (o PHV): costa tanto… troppo?

Prius Plug-in, auto ibrida di toyotaArrivata a metà del 2012, la versione Plug In della nota Toyota Prius (in altri paesi chiamata Toyota Prius PHV, cioè Plug in Hybrid Vehicle). In Italia il prezzo della Prius plugin è notevole, la base di partenza sfiora i 40 mila euro… arrivando a costare quasi come una Opel Ampera!
Cosa la differenzia dalla versione standard, che costa circa 13 mila euro in meno? Che sul lato della macchina opposto a quello del serbatoio per il carburante, c’è un ulteriore sportello piccolino dietro il quale si cela la presa di corrente per la ri-carica. Quindi… è un’auto ibrida che usa la stessa tecnologia della Prius ibrida normale ma può essere ricaricata, presso una colonnina di ricarica così come nel box di casa (per i fortunati che ne hanno uno…) o al limite in giardino… con una bella prolunga. La ricarica completa avviene in soli 90 minuti… è anche vero però che la ricarica completa consente solo 25 km di autonomia in modalità 100% elettrica. 🙁

Questa Toyota Prius plugin ha il vantaggio quindi di offrire un consumo decisamente più basso, perchè permette di sfruttare la ricarica effettuata ad esempio di notte per percorrere i primi chilometri (25 più o meno, a seconda delle condizioni) in modalità esclusivamente elettrica (fino agli 85 km/h), quindi senza consumare benzina.
Il pacco batteria (agli ioni di litio) ha una capcita’ di 4,4 kWh, quasi quattro volte la capacità della batteria presente sul modello standard.
La velocità massima è sempre di 180 km/h e l’accelerazione 11,4 secondi per andare da 0 a 100 km/h. La sua autonomia totale è di 1240 km.
Ora però bisogna constatare inevitabilmente che, per tutti i percorsi medio-lunghi, questa ricarica incide poco sul consumo.  Su un percorso ad esempio di 50 km, percorreremo la metà in solo elettrico. Il consumo sarà quasi dimezzato rispetto alla Prius normale… ma se invece ne percorriamo 150? La differenza c’è, sicuramente un risparmio lo otterremo, ma in percentuale minore e… quanti percorsi-corti dovremmo fare per risparmiare 13.000€ di benzina??????? Sono circa 7500 litri di carburante… mettiamo un consumo medio di 5 litri, significa 150.000 km!!!
Per dirne una… in ufficio io potrei andare in full elettrico, ma tornerei in full-benzina. In questo modo potrei consumare, usando il mio occhiometro di precisione, forse 3,5 litri per 100 km. Che sarebbe un buon consumo, in effetti, diciamo la metà con un’auto standard, se non fosse che impiegherei circa 10 anni per rifarmi dei 13 mila euro di cui sopra.
Sono quindi tanto curioso di sapere quanto venderà non tanto come numero assoluto, ma in proporzione alla versione “liscia”, abbastanza apprezzata (soprattutto come taxi, mi sembra), modello che ha stupito per la sua capacità di fare grandi numeri nonostante un’estetica largamente criticata.

Qui un’interessante articolo con qualche prova pratica di guida e relativi calcoli utili per calcolare il costo chilometrico almeno in base ai litri per km. Vista la URL nella quale troviamo questo articolo… ipotizzo sia un articolo sponsorizzato. Non conosco il giornalista in questione, Robert Llewelly, non so se è solito a questo tipo di “pubbliredazionali”, però il dubbio c’è.

Come sempre sul sito ufficiale della Toyota trovate la pagina dedicata con la scheda tecnica, la brochure, la configurazione online e successiva richiesta di preventivo presso la concessionaria di zona.

Lascia un commento