24 settembre 2009 ~ 1 Commento

Kit plug–in per la Toyota Prius, troppo costoso?

toyota priusQuasi 11.000$ per trasformare l’auto ibrida più conosciuta e venduta nel mondo, la Toyota Prius, in una versione plug-in, dotandola quindi della possibilità di essere ricaricata da una comune presa di corrente.
Lo produce la Jungle Motors, californiana (non mi meraviglia), e permette alla Prius così modificata un’autonomia di circa 80 km. Ricordiamo che in USA la stragrande maggioranza delle persone compie meno di 60 km al giorno.
Ormai l’uscita sul mercato della Prius in versione plugin è imminente, manca poco (l’hanno presentata a Francoforte…quanto ci faranno aspettare?) ma per tutti quelli che hanno già acquistato la Prius questa potrebbe essere un’occasione per affrancarsi dall’odiato (e costoso) petrolio.
Potrebbe…perchè nei fatti mi sembra una cifra FOLLE, veramente troppo elevata per i vantaggi che porterebbe a livello economico, di pure risparmio di carburante. Se poi vogliamo fare solo un discorso di “impatto ambientale”, a prescindere dal costo, allora che Di Caprio e i suoi amici VIP americani si comprino pure il kit…ma parliamo di persone SENZA il minimo problema economico. Beati loro.
Ma con la calcolatrice alla mano un americano medio, che compie ad esempio 50 miglia al giorno per andare al lavoro, spende ogni anno circa 900$ in carburante. Diciamo che allunga qualche costo di gestione (perchè sono ottimista), e arrotondiamo il rispamio a 1000$ all’anno.
Questo significa che impiegherebbe 11 anni a rifarsi dell’investimento, sempre che la sua Prius duri 11 anni…se poi il kit viene montato su un’auto usata di qualche anno…ecco che è quasi sicuro che MAI questo americano medio riuscità a rientrare dell’investimento. 🙁

1 commento to “Kit plug–in per la Toyota Prius, troppo costoso?”

  1. Leonardo 4 gennaio 2011 at 10:58 pm Permalink

    Quanti KWh ha questo kit?
    Quanto costerà la PriusPlugIn e quanti KWh avrà a disposizione?
    Le batterie al LiFePO hanno un costo elevato e quasi tutti i produttori le vendono allo stesso prezzo.
    Per un po’ di tempo il metro sarà: 50% costo auto, 50% costo batterie.
    Ci sono dei kit da 8Kwh che costano 8700 Euro e con 8Kwh di faranno probablimente 40Km in full-electric… non si rientra a breve. Certo.
    Però si può sempre recuperare il KIT e trasferirlo nell’auto nuova.
    Oppure si può usare un approccio diverso: collegare una fuel cell alle batterie di base per ottenere una estensione del funzionamento in elettrico. le fuel cell possono funzionare anche con vettori dell’idrogeno, di terza generazione (per esempio metalammine).


Lascia un commento