X

Sconti benzina e diesel nel weekend dei carburanti

Avete notato come nei week-end ora ci siano dei sostanziosi sconti ai distributori? E conseguenti code…
Nel fine settimana le pompe di benzina vendono i carburanti con lo sconto dedicato, cioè sia il diesel che la benzina verde sono offerti a prezzi più bassi rispetto a quelli dei giorni infrasettimanali. Non tutte… ma alcune.
Sembra che, finalmente, dopo tanti anni sia cominciata un po’ di sana, sanissima concorrenza fra le marche di carburante… ancora sono scettico ma la speranza è l’ultima a morire. A cominciare questa rincorsa allo sconto sul prezzo del carburante salito alle stelle è stata forsa la FIAT con la sua ultima promozione in accordo con la IP (e in TV gli spot girano e girano da giorni a ricordarci quando oggi il prezzo della benzina e del diesel sia alto, altissimo rispetto ai salari, e sia rimasto elevato nonostante il costo del petrolio al barile si sceso per colpa di accise e tasse varie… e appunto per la mancanza di concorrenza nel mercato.

Anche perchè, se in qualche modo aiutano il portafogli, questi sconti carburante sono utile anche psicologicamente a ridare fiato al settore auto, dove gli acquisti sono quasi fermi per colpa della crisi economica, delle difficoltà delle famiglie italiane, ma anche dal prezzo del carburante che ormai incide su qualsiasi spostamento urbano ed extrurbano. E non mi dite che sono il solo ad aver preso l’abitudine mentale di aggiungere il costo del carburante ad ogni spostamento fuori-città nel week-end, cosa che fino ad un annetto fa proprio non facevo.
Se vogliamo dare un piccolo merito a Berlusconi, dobbiamo ammettere che almeno i consumi era riuscito a tenerli alti rifiutando di ammettere pubblicamente che la crisi economica c’era, sia in Europa che in Italia. Poi per tanto altro non ha messo in strada provvedimenti validi, però almeno questo credo sia un minimo merito che mi sento di dargli.
Pensate che nei primi 5 mesi di questo anno 2012 l’aumento registrato è del 21%… con gli stipendi fermi e, purtroppo, in molti casi è una necessità percorrere decine di km ogni giorno per andare al lavoro. In questo modo negli ultimi 2-3 anni un impiegato si ritrova lo stesso stipendio a fine mese, ma 50-100€ in meno in tasca per colpa SOLO del costo del carburante.  E questo aumento dei prezzi, unito alle difficoltà economiche, ha fatto scendere i consumi per un 10% complessivo, per tutti quelli che sono riusciti a fare a meno dell’auto, nel week-end rimanendo a casa, durante la settimana usando i mezzi pubblici, la bicicletta magari elettrica, andando a piedi. E quindi… i grandi gruppi petroliferi iniziano a capire come far risalire i consumi, perchè questo 10% in meno pesa… e alle volte una promozione o una pubblicità in più possono smuoverlo e costare globalmente meno. Vedremo nel lungo periodo.

Andando sul concreto devo citare la promozione weekend ENI che nei distributori IPERSELF (quindi NON in autostrada) dalle ore 13.00 di sabato 23 giugno alle ore 07.00 di lunedì 25 giugno bloccherà il prezzo alla pompa in tutti i suoi distributori: 1,58€ al litro per la benzina e 1,48€ al litro per il diesel.

E nei giorni scorsi abbiamo visto comparire altre piccole offerte… ad esempio di Q8 ed ESSO. Se non sbaglio la Q8 negli orari “prossimi alla chiusura”, quindi nel tardo pomeriggio, offre uno sconto minimo di 5 centesimi al litro.

Torno un attimo sulla promozione FIAT per il carburante, che di fatto offre una carta sconto per acquistare un certo numero di litri a prezzo nettamente scontato (circa 70 centesimi al litro), presso i distributori della IP. Sembra una buona offerta dalla pubblicità in TV, salvo poi approfondire il numero di litri disponibili per ogni modello di auto (ad esempio 2000 litri per una Bravo) e scoprire che, rispetto agli sconti standard offerti dai concessionari, non sia poi così conveniente, parliamo di meno di 1500€ di valore, e teoricamente sconti e promozione non dovrebbero essere cumulabili. Chiaro che se lo fossero sarebbe tutt’altra storia…

Guido:

Questo sito utilizza i cookies