X

VIDEO della Renault sul sistema QUICKDROP per le auto elettriche.

Mai sentito parlare di questo sistema QuickDrop per la sostituzione rapida delle batterie scariche, nelle auto elettriche? E’ l’alternativa alla ricarica veloce, stress notevole per le batterie, sia al Litio che al Ni-Mh.
In pratica, come potete vedere dal video, le case automobilistiche dovrebbero definire OGGI gli standard da seguire per le auto elettriche dell’immediato futuro, stante il fatto che hanno comunque bisogno di una “presenza” sul territorio per la ricarica o sostituzione dei pacchi batteria. E farsi la guerra con sistemi “proprietari” è veramente assurdo nella fase di diffusione di una nuova tecnologia

  1. Possono permettere la ricarica dell’auto plug-in, lentamente, con calma e per bene, durante la notte e le lunghe soste in garage/box, continuando a trovare partner sul territorio che offrano una ricarica veloce delle batterie, magari parziale se il cliente non ha tempo di fermarsi diversi minuti
  2. Possono permettere comunque la ricarica delle batterie in casa MA offrire attraverso partner però bene attrezzati (=costoso) la sostituzione in 3 minuti delle batterie.
    Il cliente con la sua auto elettrica arriva a batterie scariche e dopo 3 minuti se ne va dalla “stazione di rifornimento” con le batterie cariche.

Entrambe le soluzioni sono perseguibili, tecnicamente vedo più semplice la prima, soprattutto con l’andare avanti della tecnologia, quindi con batterie più “capienti”, auto più leggere, motori meno esigenti e sistemi di auto-ricarica  (pannelli solari, recupero della frenata, ecc.). Questo sistema quickdrop mi sembra l’ideale proprio per permettere l’acquisto di un’automobile elettrica come unica auto di famiglia, rendendo possibili gli spostamenti autostradali con medie e lunghe percorrenze, ma soprattutto apprezzo l’idea del video che rende più “concreta e familiare” l’idea di un’auto elettrica. 🙂

GuidoElettrico: Guido Elettrico è un uomo qualsiasi, che però vive in una grande città e crede che ci stiamo avvicinando sempre più alla crisi del petrolio e delle fonti energetiche fossili in generale. Ma soprattutto che la mobilità urbana, e non solo, vada ripensata partendo quindi dai veicoli ibridi o completamente elettrici.

View Comments

Questo sito utilizza i cookies