X

FAQ

Sempre in costruzione…la tecnologia migliora, la disponibilità di batterie performanti aumenta…e se avete qualche domanda potete scrivere a INFO@GuidoElettrico.Com

  1. Quali gli immediati vantaggi economici nella scelta di un veicolo elettrico, auto, moto, scooter che sia?
    • nessuna limitazione alla circolazione (targhe alterne, centri storici, ecc.)
    • esenzione bollo per 5 anni (dipende dagli incentivi in vigore, anno per anno, sia a livello nazionale che regionale)
    • riduzione RC -50% (Assicurazione Rischio, non la parte per il “furto e incendio”!)
  2. Come valutare un veicolo elettrico, ad esempio uno scooter, prima dell’acqusito?
    Valutare dai soli dati “tecnici” è riduttivo. Senza prove NON di parte (come potrebbe farla Guido Elettrico…ma nessuno gliene ha ancora proposte..), quindi senza investimenti pubblicitari che spingano qualche rivista a scegliere un mezzo di questo tipo ad uno a benzina, non c’è altro modo che provarlo. ASSOLUTAMENTE va provato prima dell’acquisto. La cosa realmente necessaria sarebbe che qualcuno
    lo utilizzi per un anno, almeno per 1 anno intero, dal caldo torrido estivo al freddo invernale, all’umidissimo delle giornate nebbiose.
    In un anno si capiscono cose importanti: come regge il telaio alle sollecitazioni, alle buche, ai carichi ad esempio nel bauletto (se c’è)? Le plastiche di che qualità sono? Si decolorano subito? Le batterie che ci sembravano belle potenti e “sprintose” nel nostro giretto di maagri 2-5 km, perdono di capacità con le ricariche nelle varie stagioni e quanto?
  3. Se l’elettricità per muovere un’auto esclusivamente elettrica proviene da impianti elettrici industriali che comunque consumano petrolio e suoi derivati…si può valutare quanto di meno consuma un’auto elettrica rispetto ad una con motore a combustione interna?
    Si, con un calcolo MOLTO approssimativo, da 3 a 5 volte di meno.
  4. Un motore elettrico è meno potente di uno “normale” a combustione?
    No, esistono motori di tutte le potenze, con consumi di energia molto diversi e con coppia diversa.
    Cioè esistono motori con più allungo e meno forza e viceversa.
  5. I veicoli elettrici sono più lenti di quelli a motore a benzina o diesel?
    Non è detto… spesso l’accelerazione  è ottima mentre la velocità massima lo è meno, ma dipende tutto dal motore elettrico usato in abbinamento alle batteria. Esistono anche auto sportive alimentate totalmente ad energia elettrica, come la famosa  Tesla Roadster.
  6. Devo mettere il casco se utilizzo una bicicletta elettrica?
    Secondo la legge attuale NO, ma solo se ha una potenza inferiore ai 2,5 kw e soprattutto se è un modello a pedalata assistita, cioè solamente se il motore elettrico è un aiuto alla pedalata e non la può sostituire completamente.
  7. come ricaricare un’auto elettrica, una bicicletta elettrica o una moto elettrica, se non ho un BOX/rimessa?
    Attualmente le colonnine di ricarica in Italia sono pochissime e concentrate nelle grandi città, cioè dove i veicoli elettrici possono veramente contribuire al traffico cittadino. Non ci risulta esistano al momento reti di distribuzione “commerciale” di energia elettrica, così come intendiamo la distribuzione di carburante e quindi il rifornimento delle nostre automobili endotermiche. E’ comunque una condizione fondamentale per la diffusione di questa tipologia di veicoli a zero emissioni di Co2, e sappiamo di alcuni test attualmente in corso in Europa.
  8. Le auto elettriche sono ancora troppo costose?
    Purtroppo mi duole ammetterlo ma è ancora così, il prezzo di un’auto totalmente elettrica con caratteristiche paragonabile a quelle di un’auto “normale”, con motore benzina o diesel, è ancora troppo alto, anche calcolando i costi di ammortamento, intesi come risparmio sui costi per km e minore manutenzione.
    Solamente alcune auto ibride riescono a svettare come convenienza e contemporaneamente come impatto ambientale ridotto.
  9. qual’è secondo Guido Elettrico la migliore soluzione per una 4ruote elettrico-ibrida nel 2011?
    In commercio c’è poco, di effettivamente valido, per cui ad un’estremo vediamo la Tesla Roadster come miglior esempio di auto totalmente elettrica, anche se molto costosa con prestazioni elevate, e come ibrida la Toyota Prius. L’auto che però Guido Elettrico reputa più interessante per il mercato di massa è l’ Opel Ampera (o Chevrolet VOLT), che dovrebbe essere la prima ibrida plug-in, dando la possibilità reale a chiunque di guidare un’auto totalmente elettrica con però un piccolo motore termico nel caso in cui si avesse bisogno di un’autonomia maggiore e non ci fossero stazioni di ricarica nelle vicinanze (e che infatti oggi, soprattutto in Italia, non ci sono…). Purtroppo il costo non è basso…
  10. Perchè Guido Elettrico non si occupa anche di veicoli a Idrogeno?
    Perchè reputa che l’era dell’idrogeno arriverà… ma fra molti anni, non è ancora il suo momento anche se a tratti negli anni recenti se ne è parlato, e troppo. I problemi reali sono:
    – la produzione pulita di idrogeno (partendo da fonti rinnovabili) e la sua distribuzione capillare,
    – il suo immagazzinamento a bordo delle vetture
    – il costo delle fuel cell e le prestazioni che attualmente garantiscono.
  11. Ecoincentivi alla rottamazione 2009? (per AUTOMOTOCICLIVEICOLI da LAVORO camion, camper, ecc.)
  12. Cosa sono le kit car?
    Sono auto vendute in “scatola di montaggio”, oppure già assemblate,  conosciute principalmente nel Regno Unito.
  13. Quali sono i siti amici di Guido Elettrico che hanno gentilmente aggiunto un link a questo sito? Se vuoi farlo anche tu, scrivi a info@guidoelettrico.com
    directory di misterdomain

Questo sito utilizza i cookies