Archivio | Modellismo

19 settembre 2008 ~ 0 Commenti

Nuovo ROCK Crawler dalla kyosho: Rock Force 2.2

Rock Force kyoshoEccovi un paio di belle foto del Rock Force 2.2, crawler “duro e puro” della giapponese KYOSHO, conosciuta in tutto il mondo per i suoi modelli radiocomandati.
E’ fornito in KIT con il codice: 30984, è in scala 1:10 con 4 ruote motrici (e quante altrimenti ne potrebbe avere uno scalatore???), pesa 2,6 kge tramite l’utilizzo di un radiocomando a 3 canali sarà possibile renderlo 4wds, cioè potrà avere anche l’asse posteriore sterzante, oppure potremo decidere di bloccare all’occorrenza il differenziale sull’asse posteriore, in modo da mantenere comunque una buona direzionalità e agilità e solo quando serve bloccare tutto il bloccabile per avere il massimo “grip” per le arrampicate più difficili. :-)
Con una radio a 4 canali potremo fare tutte e due le cose insieme…chiaramente. ... CONTINUA

Continua a leggere

19 settembre 2008 ~ 0 Commenti

Losi HighRoller Lifted Truck RTR 1/10 (2WD)

Losi TruckNuovo truck Ready To Run in scala 1-10 dalla LOSI, finalmente, ci voleva una bella novità anche in scala “classica” e non in miniatura! E’ un classico Truck elettrico entry-level, anche il prezzo infatti è buono e low-budget, parliamo in USA di circa 180€.
E’ un 2 WD
e privilegia il realismo estetico piuttosto che la capacità di andare in offroad o di arrampicarsi…
Sicuramente avrà un consumo ridotto rispetto all’Emaxx e credo anche un peso ridotto rispetto al suo “competitor” diretto, che a mio parere è il Traxxas Stampede (anche per il prezzo, circa ... CONTINUA

Continua a leggere

11 settembre 2008 ~ 0 Commenti

Pub giapponese per appassionati di modellismo!

Guardate che bel pub giapponese per appassionati di modellismo!!! :-) ... CONTINUA

Continua a leggere

29 agosto 2008 ~ 0 Commenti

Kyosho Mini-Z AWD MA-010: Alfa Brera

Alfa Brera: automodello radiocomandato in scala ridotta. Scocca prodotta dalla KyoshoE’ una notiziona? NO….ma Guido Elettrico non può scrivere solo cose interessanti per tutti. :-)
Questa news su una nano-versione (130 mm) della carrozzeria della mitica ALFA BRERA per le Mini-Z (auto coupè dell’Alfa Romeo) è simpatica, ha a corredo una bella fotina e quindi ve la posto sul finire del mese…in scioltezza. :-) Guardate che ricchezza di particolari, potrebbe essere un modello statico per quant’è fatta bene. ... CONTINUA

Continua a leggere

29 agosto 2008 ~ 0 Commenti

Sway Bar, la barra antitorsione e l’assetto

savage-sway-bar-2.jpgCosa sono le barre anti-rollio (antitorsione) e a cosa servono in un’auto, nell’ambito dell’automodellismo sia elettrica che a scoppio, che nelle auto reali?
Sono delle barre che in qualche modo collegano le ruote di entrambi i lati del veicolo, trasferendo il movimento delle sospensioni di un lato a quelle del lato opposto, limitando il rollio del mezzo che, in casi estremi, può portare all’impuntatura della macchina per l’eccessivo trasferimento di carico sulle 2 ruote esterne e al conseguente ribaltamento.
Sway bar, barra antirollio montata all’anteriore di un automodello In ogni modello di auto assumono forme diverve, anche se la più comune è quella a “C aperta”. Nelle curve un’auto subisce una spinta verso l’esterno della curva, la sospensione esterna si comprime (anche la gomma e il cerchione, in minima parte) mentre quella interna si estende e, senza la barra antirollio, può subire un’alleggerimento tale da compromettere la stabilità del veicolo, che perde troppa aderenza. La sway bar tiene la ruota interna più allineata e abbassa il centro di gravità, garantendo una maggiore aderenza della ruota interna, appunto.
Quando si acquista un kit di sway bar è buona norma che contenga più di una barra antirollio, di diversa rigidità, così da poter montare quella più adatta alla pista e al nostro stile di guida.
Barre antirollio del REVO, abbastanza diverse da quelle standard per via degli ammortizzatori anteriori orizzontali Infatti una barra antitorsione rigida all’aventreno come al retrotreno porta ad una maggiore reattività del mezzo nei cambi di direzione, minore tenuta laterale con conseguente sottosterzo se all’anteriore e sovrasterzo se è al posteriore.
Questo chiaramente a parità di altre condizioni…senza contare la possibilità di trovare avvallamenti o buche o sassi su un solo lato dell’auto dotata di barre molto rigide e quindi il comportamento dell’auto su queste asperità sarebbe pessimo. ... CONTINUA

Continua a leggere