23 ottobre 2009 ~ 0 Commenti

e-Wolf, e-Tron, e-Up e vaiiiiiiii

Una carrellata di concept car elettriche in stato più o meno avanzato di prototipazione, viste negli ultimi saloni, e di cui Guido Elettrico non si era ancora occupato…  In comune, guarda caso, questi modelli hanno una “e” all’inizio del nome…che fantasia! 🙂
Frontale della E-Wold E2, la concept car elettrica
e-Wolf E1 ed E2

La E1 promette velocità massima di 250 km/h grazie a soli 900 kg di peso con 4 motori montati nelle 4 ruote per totali 544 cavalli e quasi 1000 Nm di coppia, 300 km di autonomia, estetica che ricorda molto le Lamborghini dell’ultimo quinquennio o la Ferrari Enzo. E’ veramente solo una concept…non è stata ancora costruita, non la si può quindi toccare con mano, forse nel 2011

.
Vista dall'alto della Ewolf e2, si capiscono bene le ridotte dimensioni, quasi un go-kartLa E2 invece è un prototipo, esiste, qualche giornalista televisivo, della carta stampata e del Web l’ha toccata e anche provata in pista! E’ meno estrema, ma assolutamente divertente, dicono. 🙂
Scatta da 0 a 100 km/h in meno di 5 secondi, 150 cavalli con trazione e posteriore e peso sotto i 500 kg, non male ma…150.000 euro il prezzo è veramente troppo!!!
Questa inoltre dovrebbe essere prodotta realmente, seppure in pochissimi esemplari, già a partire dall’inizio del 2010.

audi etron, concept car elettricaAudi e-tron
Ennesima auto super sportiva elettrica, però sulla base concreta della conosciutissima (e apprezzata) Audi R8: 0-100 in meno di 5 secondi grazie a 4 motori elettrici nelle ruote (quindi è una 4wd in cui però il 70% della motricità è affidata alle 2 ruote posteriori), per un totale di 313 cavalli. Come in altri prototipi anche nella e-tron il bello di avere 4 ruote con motori indipendenti è la possibilità di regolare appunto la forza motrice di ognuna…singolarmente, per permettere il massimo della tenuta di strada senza scomodare complicati differenziali.
Interessante il sistema d’illuminazione
che, per ottimizzare il consumo di corrente, si modula in moto intelligente a seconda delle condizioni climatiche e di visibilità esterne, nonchè della velocità dell’auto. 6-8 ore per una ricarica completa delle batterie che, raffreddate a liquido per sfruttarne al massimo le capacità, nel ciclo misto dovrebbero permetterle oltre 240 km di autonomia.
Altre foto le trovate qui

volkswagen e-up, prototipo di city car elettricaVolkswagen E-Up
Cioè una UP in versione elettrica, piccolina, una city car e non un’auto super sportiva come le precedenti…e per questo direi più interessante, se non fosse per la casa automolistica in questione che, fino ad oggi, si è sempre dimostrata più incline ai motori diesel e a agas, piuttosto che alle motorizzazioni elettriche…
Sicuramente ha un’aria efficiente e anche abbastanza simpatica…anche se siamo lontani dal mitico Maggiolone, sia vecchio che nuovo.
Non bastano neanche alcuni richiami estetici oppure le strane “prese di posizione” (non so come altro chiamarle) che al momento hanno fatto decidere di lasciare il comando dei finistrini manuale, così come manuale è la regolazione degli specchietti retrovisori…quasi che questi movimenti se elettrificati possano comportare una decisiva diminuzioni dell’autonomia…incredibile. Ah, infine, appunto, l”autonomia della W-up dovrebbe superare i 100 km, arrivando forse a 130, nonostante la tonnellata di peso, ma la cosa sconfortante è la previsione del suo arrivo sul mercato: il 2013!
Sinceramente mi aspettavo ormai qualcosa in più dalla Volkswagen…

Lascia un commento