09 febbraio 2009 ~ 0 Commenti

Incentivi 2009 per il mercato dell’auto…ma per l’ambiente?

Magari...In Italia non ci siamo proprio…gli incentivi per le auto per il 2009 sembrano fatti su misura per la FIAT, mi sembra che serviranno a poco visto il calo delle vendite degli ultimi 6 mesi e sono  scollegati con l’anno in cui siamo, le condizioni energetiche, la necessità di cambiare lo stile di vita almeno un pezzetto alla volta, di cambiare la nostra impronta sul pianeta, iniziando dall’inquinamento e dallo stimolo all’utilizzo di auto meno inquinanti, necessità che lentamente diventa sempre più palese. A tutti…perchè pian piano tutti iniziano a far muovere le rotelline del cervello…mettono in dubbio la situazione attuale del MONDO, e il nostro mondo inizia dall’Italia.
Mi fa imbestialire che facciano passare questi “incentivi” come “eco-incentivi”, perchè di ECOLOGICO hanno pochissimo.
In pratica gli incentivi all’acquisto sono raddoppiati come cifre assolute mentre è sparita l’esenzione dal bollo.
Riassumendo abbiamo  incentivi

  • per chi rottama una vettura Euro 0, Euro 1 o Euro 2 immatricolata fino al 31 dicembre 1999 e ne acquisterà una nuova Euro 4 o Euro 5 con emissioni di anidride carbonica fino a 140 g/km oppure 130 g/km se alimentate a gasolio.
  • per chi acquista vetture omologate a gas o ibride, indipendentemente dalla rottamazione: 1500 euro per auto con emissioni superiori a 120 g/km a metano, Gpl, elettriche o ibride; in caso di emissioni fino a 120 g/km, il bonus sale a 2000 euro per quelle alimentate a Gpl e a 3500 a metano, elettriche o ibride.

I benefici, ovviamente, sono cumulabili…quindi si può arrivare anche a 5000€ di incentivo…solo che ora le concessionarie che fanno? Prendono il listino e applicano uno sconto inferiore rispetto a prima…ecco quindi che MOLTO spesso ci si ritrova a pagare un’auto nuova la stessa identica cifra…al limite si ottiene un optional in più.
Che tristezza e per i dettagli vi rimando a 4ruote, che è meglio!
I limiti delle emissioni sono TROPPO alti. L’incentivo per essere ecologico al massimo doveva fissarli a 120 g/km, anche se tenendo solo questo come riferimento è veramente difficile sfruttare gli incentivi alla rottamazione per auto “familiari”, statio wagon o grandi monovolume che siano. Eppure le famiglie hanno bisogno anche di questo…non si vive di sole city-car e utilitarie.

E pensate veramente che cambiare auto con una che consuma il 10% in meno valga l’energia e il denaro necessario per acquistarla? Gli eoc-incentivi per le auto a metano e GPL sono chiaramente i benvenuti, ma SONO NECESSARI dei FORTI incentivi per l’acquisto di auto ibride o elettriche, che sul mercato esistono MA NON nel listino FIAT…sarà un caso?

Senza parlare poi degli incentivi per l’ACQUISTO dei cosiddetti “bianchi”, cioè gli elettrodomestici ad alta efficienza energetica…non è il mio settore ma mi sembra che se questi non prevedono anche la rottamazione di elettrodomestici a BASSA efficienza, cioè vecchi, di ecologico questa iniziativa ha ben poco…serve a comprare, a tamponare le perdite anche di un altro settore industriale, ma non certo ad aiutare sul lungo periodo i cittadini o l’ambiente.

E perchè non introdurre un MALUS per chi acquista auto più inquinanti? Tu hai i soldi, compri auto a benzina succhia-greggio, te ne freghi di GPL, Metano e motori elettrici, almeno lascia un obolo per chi pensa al posto tuo a tuoi figli e nipoti!
In altri paesi i governi hanno preso questa strada e in questo modo buona parte degli incentivi vengono ripagati dai MALUS di chi, nonostante tutto, vuole comprare un’auto più inquinante. Il governo ha il dovere di farci RAGIONARE, non di sparpagliare denaro per incentivare a cambiare auto le persone e mantenere un mercato dell’auto “gonfiato” appunto da questi incentivi.
E perchè non incentivare anche l’acquisto dell’usato >euro 4?
Ormai ci sono auto euro 4 con svariati anni sulle spalle, per cui sarebbe stato MOLTO più “ECOLOGICO” incenvitare la rottamazione di automobili euro-vecchie per auto ANCHE USATE, ma euro 4 o 5.
Qui non si cerca il cambiamento, ma si mettono toppe, questa è da tempo la mia idea al riguardo, purtroppo.
In altri paesi il governo è più duro, fa scelte difficili, impopolari alle volte, ma almeno è coerente e porta risultati migliori.

Il consiglio di Guido Elettrico: se proprio la vostra auto è vecchia, ma non volete ancora un’auto ibrida o elettrica, cercate un BUON USATO a benzina e trasformatelo in GPL o Metano sfruttando gli incentivi.

Eco-incentivi 2009  per veicoli commerciali, furgoni, camion, camper, motorhome, caravan

Eco-incentivi 2009 per scooter, moto, motorini e biciclette elettriche

Lascia un commento