X

GOLF ibrida nel 2011? Volkswagen Golf Twin Drive

La Volkswagen stà seriamente portando avanti, ormai insieme a tante altre case costruttrici anche europee, lo sviluppo di alcuni veicoli ebridi, fra cui appunto una GOLF Twin Drive (questo il nome del modello e del sistema di alimentazione ibride). Pronta per incontrare le direttive EURO 6, dovrebbe arrivare sul mercato nel 2011, molto probabilmente con un motore a benzina e quindi prima del 2015, come si vociferava a settembre.
Il sistema diTwin Drive è un ibrido parallelo, quindi anche il motore endotermico può “spingere” le ruote, ma senza trasmissione…cioè senza marce. Dovrebbe montare una batteria Sanyo agli ioni di litio da 12 kwh che oggi garantiscono al prototipo di Golf un’autonomia in modalità solo elettrica di circa 50 km (anche se secondo me in 3 anni è facile che questa sia il primo elemento a trovare un sostituto migliore…). Parte più importante e, aggiungo, imprescindibile oggi, è che il veicolo elettrico tedesco è PLUG-IN, come la MINI-E presentata dalla BMW in USA. Potremo quindi attaccarla alla spinsa, ricaricarla insomma in casa o in garage o magari da distributori attrezzati allo scopo.
Molto interessanti 3 caratteristiche:

  1. un tasto “E”, che inibisce completamente il motore a combustione dall’accendersi. Utilissimo nei centri storici delle città, ad esempio o in tutte quelle zone chiuse ai veicoli NON-ZEV
  2. il collegamento fra il sistema di gestione della propulsione ibrida e il computer di bordo con navigatore. Questo sistema è in grado di ottimizzare le prestazioni e i consumi in base la percorso, ad esempio facendo arrivare a casa l’auto con le batterie al minimo, quindi sfruttandole al massimo, così da consumare il meno possibile. Se invece non ci sono centri abitati nelle vicinanza, il computer tenderà a preservare l’energia elettrica per i centri urbani.
  3. la retromarcia è solo elettrica… 🙂

Dalle foto sembra proprio che tutte le caratteristiche di esterni ed interni della GOLF siano state mantenute…sicuramente non vedo spazio per un ruotino di scorta, però le batterie in questo modo trovano alloggio sotto il bagagliaio e i sedili dei passeggeri.
E’ ancora da definire, sembra però che sarà equipaggiata con un motore tricilindrico da circa 100 cv.
Il direttore del progetto Twind Drive è Lars Hofmann, che ha affermata candidamente che la tecnologia ibrida è stata praticamente IGNORATA dal gruppo negli ultimi 20 anni… :-

GuidoElettrico: Guido Elettrico è un uomo qualsiasi, che però vive in una grande città e crede che ci stiamo avvicinando sempre più alla crisi del petrolio e delle fonti energetiche fossili in generale. Ma soprattutto che la mobilità urbana, e non solo, vada ripensata partendo quindi dai veicoli ibridi o completamente elettrici.

View Comments

Questo sito utilizza i cookies