X

Chevrolet Volt, concept per ibrida sotto i 30.000$?

La Chevrolet Volt ha un design semplice e lineare che caratterizza buona parte dei modelli della General Motors, bassa e sportiveggiante, la linea insomma ci piace. 🙂
Passiamo al sodo…Bob Lutz, grande capo di General Motors, dice che questa Volt ha finalmente raggiunto il fatidico obiettivo delle quaranta miglia (circa sessanta chilometri) di autonomia in modalità elettrica, questa infatti è la media percorrenza di un americano per andare al lavoro tutti i giorni.

Sarà un’auto IBRIDA con possibilità di utilizzare le batterie a ioni di litio per muoversi in modalità solamente elettrica, appunto per circa 60 km.
Le motorizzazioni a combustione saranno unicamente di supporto e per la ricarica delle batterie, cioè non avremo un’auto sportiva dalle prestazioni eccezionali, che poi è ANCHE ibrida o totalmente elettrica. I motori benzina o diesel saranno quindi piccoli e dal consumo ridottissimo.
Questo concept è in una fase importante di sviluppo, le prime immagini risalgono ad inizio 2007, e la data di commercializzazione è il 2010, ad un prezzo inferiore ai 30.000 dollari.

E mica poteva stare a guardare… no… una concept doveva tirarla fuori anche Chevrolet per l’auto ibrida del futuro…perchè il presente non va bene per commercializzare auto ibride??? Perchè è una novità che il petrolio stà finendo e i prezzi non possono che salire e l’inquinamento stà distruggendo il nostro pianeta???

Ok, parliamo ANCHE della Volt… sperando un giorno di poter prenotare veramente un suo test-drive…al momento, per farvi capire l’assurdo, al MotechEco di Roma si potevano provare solo 4 o 5 auto definite ecologiche…ma nessuna era elettrica… addirittura c’era in prova la Ford Focus Econetic, che non è altro che una normalissima Focus TDCI da 109 cv, con filtri antiparticolato, olio del cambio diversi, assetto ribassato e altre piccole modifiche molto “marketing-oriented” che riducono il consumo a 4,3 L/100 km. Ottimo risultato, ci mancherebbe…però andiamo avanti, esistono le auto ibride e quelle elettriche e ancora cerchiamo di risparmiare gasolio? Con quello che costa??? (Avete notato che ieri ha superato il prezzo della benzina verde?).
Cerchiamo di ridurre il consumo alla fonte, alimentiamo le auto con l’elettricità prodotta da centrali che sicuramente ottimizzano meglio di qualsiasi piccolo motore a scoppio la trasformazione dei derivati del petrolio.

GuidoElettrico: Guido Elettrico è un uomo qualsiasi, che però vive in una grande città e crede che ci stiamo avvicinando sempre più alla crisi del petrolio e delle fonti energetiche fossili in generale. Ma soprattutto che la mobilità urbana, e non solo, vada ripensata partendo quindi dai veicoli ibridi o completamente elettrici.

View Comments

  • sarĂ  l'auto del futuro, verrĂ  chissa?
    qui si sprecano gli annunci, intanto la realtĂ  e che le case automobilistiche non stanno realmente cambiando nulla, date un occhio ai listini ed alle novitĂ  sempre la stessa obsoleta tecnogia ! sono scettico rispetto a questi annunci

  • Se ami le auto elettriche dovrai roderti il fegato ancora per qualche anno, leggere annunci mirabolanti ed aspettare, aspettare.
    Non dovete prendervela troppo per le sparate markettare (nel senso anche di marketing), le novitĂ  folgoranti toccano tutti i settori con quotidiane prese in giro, quasi peggio della politica.
    Nei prossimi mesi è facile prevedere bollenti comunicati stampa sullo stop&start, il meglio che ora possono, vogliono e sanno fare.
    Le batterie ancora non ci sono, nel senso che i costruttori ti fanno vedere prototipi e documenti, ma quando chiedi migliaia di pezzi, anche a prezzi stellari, scende il silenzio.
    Se veramente giĂ  ci fossero, le Case non correrebbero ad acquistare i Costruttori di batterie per assicurarsi le prime forniture. Nessuno si affanna a comprare costruttori di cambi o di freni. Anche molti progetti militari sono in attesa di buone batterie al Litio: pur avendo soldi a palate attendono.

  • mmmmm, interessante la questione della disponibilitĂ  di batterie...se hai qualche link a news o articoli di qualsiasi fonte inoltrameli così posso documentarmi anch'io! Grazie

  • Non lavoro piĂą nel campo della trazione elettrica e non ho accesso ad informazioni davvero interessanti, ma se l'avessi dovrei rispettare le clausole di riservatezza.
    Ho invece avuto occasione di chiacchierare con un dirigente di un azienda del settore ed i miei contatti con progettisti/ricercatori confermano questo scenario.
    I progetti in partenza, Pininfarina, Piaggio, tedeschi vari, richiederanno un paio d'anni per sfornare qualcosa e contano di trovare nel 2010 delle batterie abbastanza mature.
    I francesi di SVE sono molto avanti, so per certo che da anni hanno disponibili dalle batterie le prestazioni necessarie, credo che quindi annaspino nella affidabilitĂ  e forse nella disponibilitĂ  in volumi, oltre ad aver sofferto dei guai giudiziari del loro vecchio fornitore di batterie canadese, Avestor.

  • Aspetto con ansia di cambiare la mia vecchia auto per una elettrica che mi faccia davvero risparmiare benzina.
    Speriamo che finalmente un'auto così venga commercializzata anche nella vecchia Europa.

Questo sito utilizza i cookies