22 maggio 2008 ~ 6 Commenti

Kenguru: mini auto elettrica per disabili (macchina ungherese)

kenguru-auto-disabili.jpgKenguru è una piccola macchina elettrica per disabili, fatta apposta per le loro esigenze. Ha infatti una grande porta posteriore dalla quale chi è sulla sedia a rotelle può entrare direttamente, senza dover scendere, piegare la sedia, ecc.
E’ stata progettata da una società ungherese, la Rehab.
Senza le batterie pesa circa 290 Kg e ha un’autonomia di 50 chilometri e una velocità massima di 35 km/h, non è un fulmine insomma, ma per la mobilità urbana è sufficiente.

interno-automobile-handicap.jpgA parte l’indubbia utilità per i portatori di handicap, veramente in difficoltà per quanto riguarda i lunghi tragitti in città, l’auto è anche carina, piccola ma aggraziata nelle forme. Il prezzo al pubblico per i paesi in cui sarà in vendita a breve, sarà di circa 10.000€, anche se non è definito al 100%, come si legge sul sito. Non male se paragonata ad esempio alle micro-car a benzina o diesel che imperversano nelle nostre città consumando e inquinando.

6 commenti to “Kenguru: mini auto elettrica per disabili (macchina ungherese)”

  1. sandro marina 18 dicembre 2009 at 10:45 pm Permalink

    è TROPPO LIMITATA PER UN SECONDO PASSERO LE PRESTAZIONI SONO APPENA SUFFICIENTI,CHI è DISABILE A BISOGNO DI UN ACCOMPAGNATORE PER SVOLGERE LE SUE RICHIESTE DI NECCESSARIE AI SUOI SPOSTAMENTIQ

  2. mauro 17 ottobre 2010 at 1:35 pm Permalink

    Sono Mauro Montorso VI
    sono disabile mandatemi informazioni Mauro

  3. Alessandra 22 novembre 2010 at 4:06 pm Permalink

    Durante una trasmissione televisiva che parlava dell’arrivo delle automobili elettriche, che ovviamente hanno un’autonomia limitata, sono venuta a conoscenza di veri e propri distributori di energia elettrica, che in pochi minuti porterebbero al pieno carico delle batterie, lo stesso rifornimento casereccio richiede infatti di moloto più tempo. Un sistema analogo l’ho visto negli ospedali x le ambulanze. La mia domanda è: anche questa macchinina si può caricare in questo modo? Se la rsposta è “si” quali sono i costi? se gentilmente qualcuno può rispondermi ringrazio!!! Alessandra

  4. Alessandro 21 ottobre 2012 at 12:35 pm Permalink

    Molto interessante, volevo sapere se in Italia è già commercializzata.
    E come chiedeva Alessandra se può essere ricaricata nei distributori di elittricità rapida e e quali sono i costi di ricarica. Non ho visto nessuna risposta al riguardo spero di averne una.

  5. simone 5 gennaio 2013 at 1:18 pm Permalink

    la vettura dovrebbe venderla a breve la centaurus montascale di brescia si ricarica in 4o 8 ore e dovrebbe avere un carica batterie autonomo si vede in questo filmato all’ inizio la tipa prima di salire stacca la presa dalla minicar….

    http://www.youtube.com/watch?v=oyh–l2pf98

    ecco il link di centaurus dove puoi richiedere info….

    http://www.centaurus-montascale.it/prodotto/kenguru-italia-auto-per-disabili/

  6. FRANCO PIERGIACOMI 2 ottobre 2017 at 6:05 pm Permalink

    E’ da tempo che se ne parla ma non ne o ancora viste in circolazione?
    sono omologate per l’Italia?
    Se si chi le vende?
    grazie della risposta.


Lascia un commento