X

H-due, ecoveicolo piemontese a idrogeno

ZEV, Zero Emission Vehicle, ecco a voi H-due, un piccolissimo veicolo elettrico alimentato a idrogeno. Piccolo, intelligente, in gran parte riciclabile, un gioiellino. Purtroppo solo un prototipo…che verrà presentato presto al salone di Detroit, il più importante evento del settoreautomotive dopo il salone di Ginevra in Europa.

L’H-due può trasportare 2 persone alla velocità massima di 25 km/h, grazie a 2 seggiolini posti uno dietro l’altro, un po come una moto, ha un manubrio come una moto…però ha 4 ruote, di cui le anteriori più grandi delle posteriori. La carrozzeria di questo veicolo elettrico a idrogeno è realizzata con materiali termoplastici ecologici e riciclabili, quindi non inquina in movimento, durante il suo ciclo di vita e impatta poco sull’ambiente anche dopo, quando avrà concluso il suo lavoro. 🙂

I tecnici delle 8 aziende italiane coinvolte nel progetto hanno preso spunto, per loro stessa ammissione all’I-real della Toyota, un veicolo anch’esso molto particolare, quasi una sedia a rotelle che non ha prodotto nel vasto pubblico molto interesse. l’H-due ha un’autonomia di 2 ore grazie alle Fuell Cell sviluppati dall’Hysylab dell’Environment Park e dal Politecnico di Torino.
La produzione in serie di questo veicolo a idrogeno incomincerà entro la fine del 2008.

GuidoElettrico: Guido Elettrico è un uomo qualsiasi, che però vive in una grande città e crede che ci stiamo avvicinando sempre più alla crisi del petrolio e delle fonti energetiche fossili in generale. Ma soprattutto che la mobilità urbana, e non solo, vada ripensata partendo quindi dai veicoli ibridi o completamente elettrici.

Questo sito utilizza i cookies