X

Salone di Francoforte 2009: auto elettriche e automobili ibride

Che si dice al Salone di Francoforte, il salone dell’auto più grande del mondo?
Si parla di elettrico…puro e ibrido, e del fatto che tutto sommato il settore ha tenuto ed è pronto a ripartire.
In effetti grazie a PODEROSI investimenti statali in tante nazioni il mercato non ha fatto tante vittime…qualche caduto, qualche rimpastone, qualche cambio di marchio, ma alla fine le case automobilistiche hanno i soliti autosaloni con le solite auto, al limite dotare di un dispositivo start&stop per far finta di essere MOLTO ecologiche! 🙁

Cosa potrebbero ammirare i visitatori del salone di Francodorte, quindi, se fossero interessati ANCHE alle auto elettriche e alle auto ibride, in commercio, prototipi e concept?

Renault
Carlos Ghosn,  rilancia la sfida nell’alimentazione alternativa con una dichiarazione forte: “Stiamo investendo quattro miliardi di euro nel settore e abbiamo già stipulato oltre trenta accordi affinché l’alleanza Renault-Nissan conquisti la leadership mondiale nel campo delle auto elettriche. Prevedo che entro il 2015 il 10% della produzione auto complessiva sarà proprio elettrica“.
La Renault parla di ingresso con le sue auto ibride nel 2011…partendo con la Fluence Z.E. in ISRAELE (Israele???)
Nei suoi stand si possono ammirare ben 4 concept (anche se del Kangoo Z.E. si sono visti già alcuni prototipi marcianti)

  1. Fluence Z.E., berlina di dimensioni generose che dovrebbe avere 160 km di autonomia e la possibilità di essere ricaricata all’80% con particolari modalità in soli 20 minuti. La qual cosa mi lascia un po’ perplesso…gradita e comprensibile invece la possibilità per il proprietario di avere i pacchi batteria sostituiti in soli 3 minuti, così da immaginare (sognare, direi) la disponibilità di questi pacchi e di personale qualificato in alcuni distributori in giro per città, campagne, autostrade, ecc.
  2. Kangoo Z.E., veicoli simile ad una Qubo della FIAT
  3. Twizy Z.E, il più strano dei veicoli proposti, originale nelle forme si presenta come una citycar, un mezzo per la mobilità urbana, intelligente, piccolo e funzionale. Si dovrebbe muovere spinto da un motor-ino da soli 20 cv ma avere un’autonomia di ben 100 km!
  4. Zoe Z.E., 2 volumi simile nella linea alla nuova Scirocco. Entrerà sul mercato durante il 2012 e di lei si sa ancora poco…

TESLA
Attualmente la regina delle auto elettriche. L’unica casa (americana, californiana per l’esattezza) che ha preso di petto la questione ci si è buttata a capofitto!
Praticamente la TESLA ha debuttato in Europa, presentando i suoi attuali 3 modelli, di cui solo i primi 2 già in vendita: la Roadster 2 (motore più potente, più efficiente e meno rumoroso, più comfort e stile (forse non proprio all’Europea…ma quasi), sedili più comodi e nuovo climatizzatore più efficiente), la versione Roadster SPORT (0-100 in 3,7 secondi, autonomia media di circa 400 km, sospensioni regolabili…e consumo di carburante uguale a ZERO) e la Model S, la berlinona che invece è solo un prototipo…ma che auto elettrica! Comoda, prestazionale e spaziosa (5 adulti + 2 bambini), potrebbe arrivare sul mercato Europea a fine 2011 e costare circa 35.000€.
Sul prezzo ho già espresso le mie riserve ma…vedremo, potrebbe essere la SVOLTA per il mercato delle auto elettriche.

Toyota
La Toyota è avanti a tutte le altre case nell’ibrido…ma sembra voglia rimanere ancorata a questo sistema di alimentazione piuttosto che lanciarsi ancora avanti verso la auto ZEV, quindi il “tutto elettrico”.
Ha presentato la versione PLUG-IN della PRIUS (FINALMENTE!!!) ed anche una inutile, a mio modesto parere, Auris HDS Full Hybrid. Anche questa, come la Prius attualmente in vendita, avrà solamente due chilometri di autonomia in modalità totalmente elettrica (a una velocità massima di 50 km/h).
Rispetto alle altre Auris questa avrà una migliore penetrazione aerodinamica, per consentirle di ocnsumare solo 4,3 litri per 100 km.
Ad inizio 2010, invece, le prime 150 Prius plug-in saranno concesse in leasing a clienti del mercato flotte in Europa.

Opel
L’Ampera è l’elettrica di Opel, con cinque porte e quattro posti, anche se trovo sia più corretto definirla come auto ibrida, infatti la propulsione è data solamente dal motore elettrico, però anche vero che esiste sotto la scocca un motore endotermico…necessario a ricaricare le batterie e a fonire quindi un’autonomia veramente notevole all’Opela Ampera. La Opel la definisce E-RE: cioè un veicolo elettrico ad autonomia estesa (extended range).
La produzione dovrebbe avvenire entro la fine del 2011.

Citroen
Che ne dite di una bella 2CV rosa schocking? Ecco cosa ha esibito la Citroen, ma per il suo 90esimo compleanno non ha messo in bella mostra una VECCHIA 2 cavalli, ma una concept car elettrica ispirata ad una delle auto più famose di tutto il mondo!
L’auto più importante per Citroen era però sicuramente la REVOLTE, una ibrida plug-in!

Audi
R8 e-tron, cioè una R8 elettrificata
…una specie di contentino a chi si aspettava qualcosa di “elettrico” anche dalla AUDI, a parte la Q5 ibirida 🙂
Impiega solo 4,8 secondi per passare da 0 a 100 km/h, grazie a 4 motori elettrici che sviluppano complessivamente 313 cavalli, mentre le batterie di cui è dotata le consentono un’autonomia di ben 248 km.

Trabant
Non avete letto male…ho scritto TRABANT!
La casa automobilistica vuole risorgere con una macchina carina e nostalgica, però ibrida, la Trabant NT 🙂
Questa concept dovrebbe avere 130 km orari e 160 km di auonomia. A vederla fa proprio tenerezza…

Peugeot
La piccolissima auto elettrica BB1, a vederla anche da vicino…fa sorgere SERI dubbi su quale sia il davanti e quale il dietro…insomma da quale parte il pilota sarà rivoltato!
Com’è possibile che abbia un buon CX con un parabrezza così???
Avrà 2 motori elettrici da 10 cv ciascuno nelle ruote posteriori (a sinistra, in foto 😉 ),.
Prestazioni: 0-30 km/h in 2,8 secondi, 90 km/h di velocità massima, 120 km di autonomia (ma non era una city car, 80 secondo me basterebbero e la renderebbero ancora più scattante e leggera…magari con qualche cm cubo di spazio in più all’interno)
Peugeot presenta anche la iOn, auto elettrica frutto della partnership con Mitsubishi che sarà commercializzata in Europa a partire dalla fine del 2010. E’ la sorella europea della Mitsubishi i-Miev.

Mercedes
La casa tedesca presenta la BLU ZERO e-cell, praticamente una classe A ibrida. Forse meno elegante nelle forme ma più sportiva e moderna. Il prototipo ha un’autonomia massima di 600 km, però solo 100  in modalità puramente elettrica.

Lexus
La LF-Ch è un’auto ibrida di dimensioni medie, compatta e dall’aria sportiveggiante, sempre con un occhio all’eleganza concreta.
Per i (pochi, vero?) che non lo sapessero, la LEXUS è il marchio di lusso del Gruppo Toyota.

Hyundai
La casa orientale presenta sia auto concrete che concept comunque interessanti

  1. la concept car ix-Metro, cioè una citycar spinta da un tre cilindri turbo a benzina di un litro abbinato a un automatico doppia frizione a sei marce.
  2. la versione elettrica della i10 sarà in vendita in Corea da metà 2010: 130 km/h, con le batterie da 16 kWh che le garantiscono un’autonomia di 160 km.
  3. l’Elantra LPI Hydrid, cioè una piccola berlina ibrida che abbina motore elettrico e GPL. Alcune linee mi ricordano molto le SAAB…a voi?

Ricordo infine che, se avessi dimenticato qualcuno o qualcosa…i commenti son qua sotto e potete usarli, nonchè che  Honda, Nissan, Mitsubishi e Daihatsu NON hanno partecipato al salone per motivi economici, cercando insomma di risparmiare…e speriamo anche che concentrino i risparmi nello sviluppo di auto migliori.

Per le foto dell’intero salone, vi rimando alla ricca galleria di 4ruote.

GuidoElettrico: Guido Elettrico è un uomo qualsiasi, che però vive in una grande città e crede che ci stiamo avvicinando sempre più alla crisi del petrolio e delle fonti energetiche fossili in generale. Ma soprattutto che la mobilità urbana, e non solo, vada ripensata partendo quindi dai veicoli ibridi o completamente elettrici.

Questo sito utilizza i cookies