09 gennaio 2008 ~ 0 Commenti

Purtroppo ancora aria fritta per l’auto ad aria compressa (EOLO)!!!

E’ tornata l’auto ad aria compressa, EOLO, e con lei Guy Negre, non ci posso credere…ora vediamo se qualche fondo europeo non lo beccano anche dalla Francia. Sono cosa pazzesche, addirittura ho incrociato un articolo che dava per nascente un’altro società addirittura in AUSTRALIA per produrre EOLO. Io continuo a non crederci e a pensare che sia un bufala, come tanti ingegneri hanno ribadito in questi anni.
Queste sono Cose che fanno accopponare la pelle. Mi adiro veramente quando scopro che qualcuno “campa” sui fondi europei o sui soldi pubblici di altre nazioni. Sono soldi nostri, di tutti noi, che finiscono però concentrati un po’ qua e un po’ là, nelle tasche di quelli che vengono spesso definiti “furboni” e invece sono dei mascalzoni, per non dire di peggio.

L’auto ad aria compressa è un’auto elettrica che sfrutta la comprimibilità dei gas come propellente per il suo motore, a dirla in parole semplici…solo che sembrano ancora NON superati alcuni limiti fisici dei materiali che conosciamo…tanto è vero che ancora NON è stata prodotta in serie da nessuna parte nel mondo, anche se saranno 8-10 anni che se ne parla.
La produzione teoricamente doveva partire, pensate, nel 2002!!!

Lascia un commento